In questi ultimi anni, si sta registrando un importante aumento di malattie cutanee di tipo allergico.

Interpretando questi dati si scopre che queste allergie sono in aumento non solo per motivi clinici legati all'aumento della esposizione a sostanze allergizzanti ma anche per l'aumento delle diangosi, ovvero per la corretta intepretazione del fenomeno patologico, anche grazie ai test effettuati in ambito dermatologico.

 

Quindi ecco di seguito i tre motivi che hanno causato l'aumento delle allergie delle Pelle in ambito cutaneo:

1. Aumento della esposizione a molecole allergizzanti: il cambio di costumi sociali ha esposto ed espone sempre di più la popolazione a sostanze che possono conil tempo creare allergie specifiche recando fenomeni di ipersensibilità cutanea; fra queste ricordiamo:

a. i metalli pesanti primo fra tutti il Nickel

b. i profumi

c. le gomme (soprattutto il latex o latice)

d. le resine (fra cui i collanti delle scarpe)

e. i coloranti (soprattutto quelli scuri come il blu o il nero che contengono anche nickel)

f. la parafenilendiamina, sostanza che crea il pigmento scure delle tinture per capelli e dei tatuaggi temporanei

g. gli additivi presenti nelle creme cosmetiche

h. alcuni antibiotici topici (creme antibiotiche)

i. addirittura i cortisonici topici (più rari ma non inusuali)

2. introduzione di nuove sostanze allergizzanti: il MADE IN CHINA ha rivoluzionato questo aspetto; già da tempo abbiamo attenzionato verso questo epifenomeno soprattutto a carico di cosmetici e vestiti (colorati), ma anche le nuove amalgame dentarie come il palladio e altre sostanze di recente introduzione chimica possono creare quelle che si definiscono "nuove allergie".

 

Come fare per effettuare una  diagnosi corretta?

Ecco il vademecum:

a. Visita Dermatologica: l'unica in grado di poter discernere attraverso l'intepretazione dei segni clinico - semeiologici della pelle se un fenomeno cutaneo possa essere sospetto per allergia

b. effettuazione di tests allergometrici specifici: primo fra tutti il PATCH TEST serie standard, che comporta l'applicazione di un cerotto contenente 30 sostanze (stabilite dalle associazioni scientifiche dedite a questi fenomeni) comunemente a contatto con la pelle e lettura a 48 o 72 ore

c. effettuazione di Patch tests specifici che si riconsocono in base al lavoro del soggetto; alcuni esempi:

1. serie parrucchieri

2. serie odontoiatrica

3. serie fornai

4. serie cosemetici

5. serie carpentieri

e molte altre.

 

Quindi in caso di lesioni cutanee e prurito, sospetti di potenziale allergie rivolgetevi al dermatologo che potrà prendere in cura il problema