Gli esiti cicatriziali provocati dall'acne, rappresentano certamente un problema dai risvolti assai complessi per le ovvie conseguenze psicologiche, che questo inestetismo comporta.
Oggi il dermatologo ha a sua disposizione molti più strumenti per curare le cicatrici d'acne.
Mi permetto di indicare alcuni suggerimenti per avere buoni risultati:
1) parlare col paziente e spiegargli che non sempre otterrà una totale scomparsa delle cicatrici;
2) usare il laser fraxel o il resurfacing solo quando l'acne è guarita;
3) rivolgersi sempre a specialisti dermatologi o a dermatologi plastici;
4) non esiste solo il laser per la terapia delle cicatrici da acne;
5) nelle cicatrici più superficiali, i peeling ripetuti ciclicamente danno ottimi risultati;
5) praticare terapie a casa, a lungo termine come coadiuvante della terapia laser o peeling.
Prof. Francesco Bruno
Dermatologo a Milano
Italian Acne Club dell'Italian and European Acne Board
Segretario Scientifico della Società Italiana di Dermatologia Estetica e Plastica