Prendo spunto da alcune domande, postate da  utenti di Medicitalia,per una riflessione su articoli allarmistici comparsi su varie testate giornalistiche.

Deodoranti pericolosi per il seno:rischio di induzione di tumori della mammella.

Uno studio inglese pubblicato su Journal of Applied Toxicology sembrerebbe dimostrare che i parabeni, contenuti in molti prodotti , migrano  dalla pelle delle ascelle fino alle ghiandole mammarie, legandosi ai recettori per gli estrogeni  favorendo l'insorgenza di tumore.

Vari studi nel passato avevano suggerito una azione negativa da parte di deodoranti a base di sali di alluminio, ma in questo caso , trattandosi di conservanti molto comuni, la preoccupazione  è senz'altro maggiore.

Cosa dice la comunità medica internazionale?

Per l'attuale nessun allarme particolare;d'altronde lo studio in questione è basato su analisi cromatografiche su biopsie mammmarie di solo 20 donne affette da tumore e non è sufficientemente statistico.

Dal mio punto di vista comunque riterrei prudente ridurre l'uso di prodotti che contengono queste sostanze, in attesa di notizie ulteriori. La parola d'ordine è "cautela" , anche nel recepire queste informazioni.