Secondo teorie correnti, esiste un tipo di Calvizie, che può essere relazionata ad uno stress psicologico cronico e ad invecchiamento.

Alcuni ricercatori californiani, affermano di aver individuato durante alcune ricerche sullo stress causa di gastrite una particella - un peptide già denominato "astressin-B" in grado di bloccare l'azione di un potente neuro-mediatore dello stress, il CRF (corticotropin release hormone/factor).

studiando sui ceppi murini (i topolini) geneticamente modificati a produrre grandi quantità di questo ormone, gli studiosi hanno rilevato che iniettando questo nuovo peptide, dopo 3 mesi, la "chioma" dei topolini mutanti - solitamente molto rovinata e rada per colpa delle stesse mutazioni stressogene - era folta e robusta, in pratica indistinguibile dagli altri topi.

Questi ricercatori hanno pertanto asserito che tale peptide potrebbe rivelarsi molto utile in corso di Calvizie indotta dallo Stress (entità già nota agli scienziati) e in quel diradamento androgenetico tipico dell'invecchiamento.

Dal canto nostro, considerando il meccanismo di azione patogenetico nella calvizie (quasi esclusivamente ormono-recettoriale) non possiamo certamente non essere stimolati da questa ricerca che a mio avviso non passerà inosservata nel prossimo futuro, accanto a quelle già presenti in ambito scientifico per questa condizione dell'uomo e della donna.

(fonte ADNKRONOS - Salute)