Nella terapia protratta con antinfiammatori non steroidei (FANS) è consueto associare farmaci che inibiscono la secrezione acida gastrica (inibitori di pompa protonica IPP) come "gastroprotettori".

Uno studio sperimentale di laboratorio su modello animale, recentemente pubblicato (Gastroenterology 2011: 141-1), ha dimostrato che la soppressione della secrezione acida non è sufficiente a proteggere il resto del tubo digerente, in particolare l'intestino tenue, dai danni indotti dai FANS.

I danni della mucosa intestinale sarebbero connessi, secondo gli autori dello studio, ad una alterazione significativa della flora batterica intestinale.

Se queste osservazioni saranno confermate, sembra ragionevole associare alla terapia FANS + IPP anche probiotici per prevenire o correggere la disbiosi.

http://www.gastrojournal.org/article/S0016-5085%2811%2900926-7/abstract