Un recente lavoro  ( Clinical Neurol Neurosurg 2011 Nov)  di autori francesi riporta i risultati positivi di un trattamento di stimolazione meccanica non invasiva dell'epidermide  (Endermologie - Cellu M6) generalmente usato a fini estetici,  in un gruppo di otto donne in terapia immunomodulante con Glatiramer acetato con problemi di lipoatrofia legata all'uso cronico di detto farmaco. Tale trattamento, seppur in un numero esiguo di pazienti (necessitano pertanto casistiche più ampie), ha comportato un visibile miglioramento delle aree cutanee lipoatrofiche evitando un drop-out da un trattamento possibilmente efficace sulla malattia di base.