In uno studio eseguito dall' olandese Cees Van Der Windt, MD, e collaboratori, 100 occhi con Distacco Posteriore di Vitreo e floaters persistenti per più di nove mesi, sono stati trattati con vitrectomia via pars plana (n = 35) o YAG-laser vitreolisi (n = 65).

Corpi mobili nel Vitreo

Alla fine del trattamento, gli autori hanno osservato un più alto tasso di riferito miglioramento visivo tra i pazienti trattati con il laser YAG piuttosto che in quelli trattati con vitrectomia, a tassi rispettivi del 90% e 80%.

Yag Laser per i CMV

Dopo un un follow-up di otto anni, inoltre, nei pazienti trattati con YAG Laser si è osservato una totale assenza di complicazioni. Al contrario, nel post-operatorio dei pazienti del gruppo trattati con vitrectomia, è stata segnalata la presenza di corpi mobili residui.

Vitrectomia per Floaters

Questi risultati confermano quelli di due piccoli studi condotti da Tsai e coll. e Toczolowski e coll. negli anni 90. In entrambi gli studi è stata raggiunta una percentuale vicina al 100% di rimozione dei Floaters con Nd-YAG vitreolisi senza complicanze intra-o post-operatorie (1, 2).

 

Bibliografia

  • 1. Tsai WF, Chen YC, Su CY. Treatment of vitreous floaters with neodymium YAG laser. Br J Ophthalmol 1993; 77: 485–488.
  • 2. Toczolowski J, Katski W. Use of Nd:YAG laser in treatment of vitreous floaters. Klinika Oczna 1998; 100: 155–157.