Il riflesso della suzione è quanto di più arcaico riguardi i mammiferi, tra i quali è annoverato anche l’essere umano. Ogni “cucciolo”, appena sguscia fuori dall’utero materno, cerca il capezzolo; vi si attacca avidamente e così conosce e monopolizza il “suo” rispetto agli altri cuccioli, memorizza l’odore della “sua” mamma e, nutrendosi, non solo stabilisce la sua prima relazione ma si garantisce la sopravvivenza.

Continua a leggere l'articolo su: http://www.medicitalia.it/minforma/Pediatria/461/Allattamento »