Negli Stati Uniti come in Italia, un’ondata di neolaureati in psicologia sta arrivando al mercato del lavoro. Si tratta di giovani con aspettative non troppo alte che sperano solo di trovare un primo impiego, se possibile. Le loro prospettive retributive nel breve e lungo periodo non sono allettanti, secondo uno studio pubblicato su Perspectives on Psychological Science, una rivista della Association for Psychological Science.

 

È risaputo che gli psicologi hanno difficoltà a trovare lavoro. Non come gli ingegneri, molti dei quali passano direttamente dalla tesi di laurea all’assunzione. Eppure alcuni suggeriscono che una laurea in psicologia possa ripagarsi più avanti nella carriera, quando le abilità relazionali e il pensiero critico diventano preziose. Infatti, i datori di lavoro attribuiscono un valore molto alto a queste abilità.

 

V. Borden e D. Rajecki hanno studiato i profili retributivi per professioni in differenti campi.

 

Come si aspettavano, il reddito medio di uno psicologo neolaureato è più basso della media fra le varie professioni. Ma hanno trovato che ciò resta vero anche nella parte centrale della carriera. Le differenze sono marcate rispetto ad altri tipi di lauree, come ad esempio ingegneria e medicina.

 

“Diciamocelo francamente, i livelli retributivi sono legati alla professione e i dati del mondo reale dicono che gli psicologi non lavorano in un’area che promette i guadagni più alti. E dottorati e master vari non aiutano in tal senso. Persino i professori di psicologia guadagnano meno degli altri” dicono gli autori.

 

“Questo però non significa che i ragazzi non debbano iscriversi a psicologia” proseguono. “La psicologia è una disciplina accademica notevole, che diventa sempre più interessante anno dopo anno. Perché gli studenti dovrebbero evitarla?” E, ovviamente, i soldi non sono l’unica variabile. Ma quando gli studenti vengono orientati dalle scuole riguardo alla scelta della facoltà, si dovrebbe dir loro con chiarezza che la psicologia potrebbe non essere la via alla ricchezza.

 

Fonte:
V. M. H. Borden and D. W. Rajecki. 2011. Association for Psychological Science (2011, June 11). Will psych majors make the big bucks?