Se riscontra nella sua relazione di coppia uno o più degli scenari seguenti, lei e il suo partner potreste avere bisogno di una consulenza/psicoterapia di coppia.

 

Comunicazione: le conversazioni tra i partners spesso assumono una connotazione negativa e rivelano ostilità e antagonismo.

Lo stesso argomento di discussione si presenta periodicamente: la coppia discute dello stesso problema per anni senza risolverlo e/o superarlo.

Ansia e depressione: le dispute relative al rapporto di coppia possono acuire l’ansia o la depressione di uno dei due partner, che può manifestarla attraverso una scarsa considerazione dell’altro.

Evitamento: uno o entrambi i partners evita di condividere interessi/esperienze con l’alto e sviluppa uno stile di vita che esclude l’altro deludendo le aspettative del partner.

Problemi nell’intimità: nella sessualità emergono difficoltà (calo del desiderio, difficoltà a raggiungere l’orgasmo ecc.), che non vengono affrontate e determinano rabbia e frustrazione in uno o entrambi i partners.

Infedeltà: ciascun partner è stato infedele o sta prendendo in considerazione la possibilità di tradire l’altro, legittimando la propria scelta a causa dello scarso coinvolgimento emotivo avvertito dal partner.

Carenza di fiducia: per diverse ragioni, un partner non si fida più dell’altro e inizia a pensare che è impossibile recuperare la fiducia perduta.

Problemi di dipendenza: uno o entrambi i partners hanno una dipendenza (da alcol o da sostanze stupefacenti), che ostacola l’instaurarsi di una relazione sana.

Sentirsi in trappola: i partners si sentono intrappolati nella relazione perché c’è un’incompatibilità tra i loro bisogni e si sentono obbligati a stare insieme per ragioni di circostanza: interessi economici, aspettative, o per il bene dei bambini.

Violenza fisica: lo stato di conflitto quotidiano ha portato alla volenza verbale oppure allo scontro fisico tra i due partners, oppure solo da parte di un membro della coppia.