Utente 988XXX
Ho 25 anni. Da bambino ho avuto un incidente ai testicoli a seguito del quale sono stato operato. Poichè ho sempre riscontrato un'"anomalia" al testicolo sinistro ad aprile di quest'anno ho fatto una visita da un andrologo, anche perchè io e la mia compagna stiamo cercando un figlio da 1 anno senza risultati (lei ne ha già uno). L'andrologo mi ha riscontrato "netta ipotrofia testicolare con residuo in posizione scrotale alta a sin.", confermandomi, come temevo, che l'operazione non era riuscita. Mi ha prescritto spermiogramma e spermiocoltura, di seguito i risultati (7 aprile 2009):
- NUM.DI SPERMATOZOI PER ML DI EIACULATO: 54.600.000
- NUM.DI SPERMATOZOI PER EIACULATO: 218.400.000
- FORME TIPICHE E VAR. FISIOLOGICHE: 10
- FORME CON RESIDUI CITOPLASM.: 7
- ANOMALIE DELLA TESTA: 77
- ANOMALIE DELLA CODA: 3
- ANOMALIE MISTE: 3
- MOBILI: 55
- IMMOBILI. 45
- LENTI: 45
- NUM.TOT. SPERMATOZOI MOBILI PER EAICULATO. 120.120.000
- TES DI VITALITA': 78%
La spermiocoltura aveva evidenziato: STAPHYLOCOCCUS AUREUS
l'andrologo mi aveva prescritto per curare l'infezione BACTRIM compresse per 3 settimane e mi aveva detto di ripetere l'esame dopo 3 mesi.
Stamattina ho ritirato l'esito (28 agosto 2009), di seguito i risultati.
- NUM.DI SPERMATOZOI PER ML DI EIACULATO: 20.600.000
- NUM.DI SPERMATOZOI PER EIACULATO: 61.800.000
- ANOMALIE DELLA TESTA: 90 (i valori delle altre voci della morfologia sono simili alle precedenti)
- MOBILI: 53
- IMMOBILI: 47
- LENTI: 44
- NUM.TOT.SPERMATOZOI MOBILI PER EIACULATO:32.754.000
- TEST DI VITALITA': 86%
la spermiocoltura questa volta ha evidenziato: ENTERECOCCUS FAECALIS.
Sono piuttosto preoccupato, ho notato, da profano, un netto peggioramento. Da cosa è dovuto ? Preciso che sia la presenza dello stafilococco ad aprile sia quella dell'enterecocco ora, non mi provocano nessun disturbo.
Vorrei sapere, con chiarezza, quante probabilità ci sono di raggiungere il concepimento e quindi quali strade percorrere in tal senso. La mia compagna ha 39 anni e non ci resta tantissimo tempo. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

vista l'età della partner, non perderei troppo tempo ed incomincerei a consultare un Centro dedicato alla Procreazione Medicalmente Assistita.

Si ricordi poi che le "probabilità" di una gravidanza non dipendono solo dalla qualità del liquido seminale.

A questo proposito, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=52214.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Utente 988XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi, non mi ha però risposto su una cosa: da cosa è dovuto il peggioramento dei valori da aprile ad oggi ?
E ancora: non vede proprio altra strada, oltre alla procrezione assitita ? La mia compagna non ha nulla e come le ho detto ha già un figlio di 7 anni, avuto in modo del tutto naturale. Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

il peggioramento, che riguarda soprattutto il numero dei suoi spermatozoi, potrebbe essere dovuto semplicemente all'antibioticoterapia prolungata da lei precedentemente fatta.

Ma questo peggioramento non giustifica appieno la vostra attesa.

Le ripeto il vostro problema potrebbe essere più complesso proprio per l'età della sua partner (un conto sono 32 anni un'altro 39).

Queste situazioni cliniche richiedono quasi sempre un'azione combinata tra un esperto ginecologo con chiare competenze in Patologia della Riproduzione Umana ed un andrologo.

Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta

www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com