Utente 127XXX
Buongiorno,

Sono un ragazzo di 25 anni e lo scorso marzo mi sono recato in urologia perchè accusavo un dolore inguino-scrotale sinistro: sono stato visitato da un dottore, il quale mi ha prescritto tutta una serie di esami, dai quali è risultato che il dolore proveniva da una punta d'ernia inguinale (dolore sparito adesso, comunque) e che ho un varicocele di lieve entità al testicolo sinistro, cioè di I grado (accertato tramite ecografia sempre dal dott. Jallous). Il Dottore mi ha consigliato dunque di effettuare uno spermiogramma, che ho fatto lo scorso 26 agosto e i risultati sono stati questi:

età: 25 anni
giorni astinenza: 4 gg

VALUTAZIONE MACROSCOPICA:
Fluidificazione: Coagulo assente
PH: 8.3
Volume: 5.2 ml
Aspetto: Giallognolo
Viscosità: < 2

VALUTAZIONE MICROSCOPICA:
Concentrazione: N° spermatozoi/ml 25.43 milioni e N° spermatozoi/eiaculato 132.22 milioni
Motilità a 60': classe A+B= 29%
Classe A: 18%
Classe B: 11%
Classe C: 6%
Classe D: 65%

Morfologia: Normali 2% (!)
Alterati: 98% (di cui alla testa 72%, alla coda 13%, con residui citoplasmatici 13%)

Cellule rotonde: 6%

Vitalità a 60': 69%

SPER-MAR-TEST: Negativo

Fruttosio: 88.3 mmoli/eiaculato
Zinco: 3.7 mmoli/eiaculato

Commento riassuntivo: Astenozoospermia, teratozoospermia e vitalità borderline

sono rimasto molto sorpreso e colpito dai risultati! Non è un valore esagerato avere il 98% di forme anomale con un varicocele di I grado unilaterale a 25 anni? E' possibile che ci sia un altro genere di causa? E' possibile che si possa avere un recupero in futuro?

sarei infinitamente grato nel caso ricevessi una risposta

cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
aro signore,
quel varicocel di I grado grado non centra nulla con le alterazioni di motilità e morfologia del suo spermiogramma: è troppo piccolo per fare danni. Faccia un secondo esame e consulti un collega. Lo spermiogramma fluttua e ne servono sempre due.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#2] dopo  
Utente 127XXX

La ringrazio per la risposta dottore...
Le vorrei chiedere un'altra cosa:
quanto tempo deve passare tra uno spermiogramma e l'altro perchè abbia senso rifare l'esame?
ci possono essere cause gravi di un'alterazione della morfologia al 98% che non siano un varicocele? Nel senso, anche nella peggiore delle ipotesi, devo preoccuparmi oppure posso stare tranquillo?

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
FERRARA (FE)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Faccio copia incvolla:
quanto tempo deve passare tra uno spermiogramma e l'altro perchè abbia senso rifare l'esame? 7-40 giorni

ci possono essere cause gravi di un'alterazione della morfologia al 98% che non siano un varicocele? Nel senso, anche nella peggiore delle ipotesi, devo preoccuparmi oppure posso stare tranquillo? Il 40% dei basbbi ha spermiogrammio alterati: non si preoccupi, ma si occupi della cosa.
Dr. Giorgio Cavallini
http://www.andrologiacavallini.it
http://www.morbodilapeyronie.altervista.org/
www.azoospermia.altervista.org

[#4] dopo  
Utente 127XXX

Ritorno su questo mio vecchio consulto, per avere qualche delucidazione, se possibile.

Devo dire che dopo lo spermiogramma che avevo sopra riportato, non ne avevo fatti altri, un po' perchè al tempo (avevo 25 anni) non ritenevo preminente nella mia vita avere figli, un po' perchè mi aveva confortato la risposta del dott. Cavallini ("Il 40% dei babbi ha spermiogrammio alterati").

Oggi però, che ho 34 anni e sono sposato, sto pensando con mia moglie di avere figli (non abbiamo ancora tentato, a dire il vero), e mi sta venendo molta ansia per i risultati del mio spermiogramma del 2009. Il mio varicocele di primo grado credo sia rimasto tale e quale, senza che mi abbia mai dato segnali diversi...

Rileggendo la risposta del dott. Cavallini mi sono sorte alcune domande:
1) è possibile che la forte teratozoospermia (spermatozooi normoconformati pari a solo il 2%) fosse collegata ad una infezione, asintomatica, che avevo al momento dello spermiogramma (il ph infatti era del 8.3, un po' sopra il range di normalità)?
Guardando un mio esame del sangue effettuato appena 13 giorni (non ricordo perchè lo feci) dopo lo spermiogramma in questione, ho notato che avevo un Titolo Antistreptolisinico (TAS) alto, ovvero pari a 411 Ul/ml, forse segno che avevo effettivamente una infezione da strepstococco in corso (qualche mese prima avevo avuto una faringite recidivante, che avevo con molta fatica sconfitto);

2) è possibile che la eventuale infezione di cui sopra avesse provocato non solo la teratozoospermia, ma anche la astenozoospermia (29%) e la vitalità borderline (69%)?;

Chiedo scusa per la domanda dopo così tanti anni, mi rendo conto che non abbia più molto senso, ma un chiarimento sul punto potrebbe rasserenare il mio stato d'animo attuale...

Ringrazio in anticipo!