Utente 257XXX
Salve a tutti

Mi è stata diagnosticata una induratio penis plastica e oltre a prendere vitamina E (Ephynal 300) e Centellase devo fare un ciclo di ionoforesi con Verapamil e cortisonici. Trattandosi di indicazioni piuttosto generiche, prima di procedere vorrei avere dei chiarimenti:

1) quante sedute di ionoforesi devo fare?
2) quanto dura ogni seduta?
3) quanto tempo deve passare tra una seduta e l'altra?
4) Il Verapamil è un principio attivo o è il nome di un prodotto? In fiale ho trovato solo un prodotto che si chiama Isoptin, è giusto o ce ne sono altri?
5) Che cortisonici devo usare?
6) Si possono mischiare Verapamil e cortisonici o è necessario usarli in sedute distinte? E in questo caso come alternare le sedute? Conviene fare prima tutto un ciclo di Verapamil e poi uno con i cortisonici oppure una seduta di Verapamil e una di cortisonici?
7) Terminata la terapia è necessario fare qualche altra seduta di richiamo?


Grazie a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Buongiorno.

La terapia con ionoforesi è da alcuni proposta nella fase attiva della malattia (curvatura in evoluzione, e/o dolore, placca non calcifica), da altri non è ritenuta supportata da solidi risultati clinici, e ad essa vengono preferite altre forme di terapia.
I cortisonici venivano proposti sopratutto in passato; ultimamente tendono a non essere proposti.
Isoptin è la denominazione commerciale di verapamil cloridrato.
Per i dettagli tecnici (durata delle sedute e del ciclo, etc)è meglio che chieda dettagli al medico che le ha prescritto questa terapia, e pertanto dovrebbe fornirle tutte le specifiche.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per la risposta.

In ogni caso per quanto riguarda i dettagli tecnici, vorrei avere almeno una linea di guida su cui basarmi perché ho consultato diversi medici e tutti si sono tenuti sul generico senza mai dare una risposta precisa.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Personalmente non sono in grado di darle indicazioni in merito poichè non adotto questa metodica; non mi risulta peraltro che esista uno standard univoco di protocollo ufficialmente approvato da parte di Associazioni Mediche.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#4] dopo  
Dr. Domenico Battaglia
24% attività
0% attualità
8% socialità
ESTE (PD)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
le terapie con verapamil che hanno una significatività statistica in termini di efficacia descritte in letteratura sono quelle da infiltrazione intra lesionale.
va bene la vitamina E come ausilio, molto utili specie per l'aspetto dolore la terapia ad onde d'urto.