Utente 128XXX
Buongiorno
vorrei sottoporre la mia situazione. Nel 2004 viene diagnosticato a mio marito un oligoteratospermia grave, dovuta alla presenza dalla nascita del testicolo destro mobile, operato solo all'età di 18 anni. Nonostante tutto, mentre eravamo il lista d'attesa per ICSI, siamo riusciti a concepire spontaneamente. Ora, é ormai 6 mesi che stiamo cercando una seconda gravidanza, secondo voi, visto il precedente concepimento spontaneo, statisticamente ci possono essere maggiori possibilità che ciò possa accadere nuovamente? O meglio esiste una qualche evidenza scientifica di maggiori possibilità di concepimento spontaneo in coppie con precedenti gravidanze pur soffrendo di grave infertilità maschile.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
le oligoastenoteratospermie gravi possono avere decorso ingravescente, cioè aggravarsi, soprattutto nel caso in cui vi fosse un FSH elevato, ma di questo non abbiamo notizia. In secondo luogo le signore dopo i 35 anni (e lei ne posta 37) subiscono bruschi cali di fertilità dovuti alla scadente qualità degli ovociti. Scusi la scarsa cavalleria. Pertanto consiglierei di non porre tempo in mezzo e di affidare il marito a valido collega e lei di andare da ginecologo in gamba.
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Cara Signora,la statistica non ci aiuta,ma la biologia della riproduzione si...in quanto la coppia certamente e' compatibile biologicamente.Un dato ostativo e' la Sua eta' ma,cercando una cosa bella,mettiamoci entusiasmo e coinvolgiamo il ginecologo e l'andrologo...Cordialita'.
[#3] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio i professori dei consulti.
Purtroppo conosco: le varie problematiche legate all'infertilità; quanto le statistiche siano a noi sfavoreli e l'impossibilità di trattamenti migliorativi per mio marito (nel 2004 eravamo seguiti da un centro specialistico per la riproduzione assistita). Ho cercato di trovare evidenze scientifiche (anche in siti inglesi e americani)di possibilità di concepimenti naturali anche con infertilità maschile, in quanto la prima gravidanza era insorta solo dopo 4/5 mesi di tentativi, nonostante già allora l'unica nostra speranza sembrava essere la ICSI.(oligotetatospermia grave con 96% di forme atipiche). A questo punto, siccome, non ce la sentiamo di ricominciare l'inter per PMA, continueremo con entusiamo e ci affideremo alla "nostra compatibilità biologica" (come da risposta dell'egr.dott.Izzo). Vi ringrazio anticipatamente, nel caso possiate comunicarmi qualche pubblicazione scientifica in merito, e vi auguro un buon lavoro.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora le 4 pubblicazioni in merito di cui due in stampa presuppongono comunque un ricorso alla fec. assistita.