Utente 265XXX
mi viene difficile parlare di questo genere di cose quindi vi chiedo scusa anticipatamente se non lo faccio nel modo più idoneo, all'età di sedici anni dopo essermi masturbato mi sono trovato con un gonfiore generale del pene, come se la pelle non fosse rientrata una volta persa l'erezione, da li in poi ogni volta è succedeva la stessa cosa finchè mi son convinto che forse esageravo con la masturbazione e ho deciso di smettere. a distanza di sei mesi ho riprovato e mi son trovato davanti a una situazione terribile, non riesco più ad avere una erezione soddisfacente con la masturbazione e dopo 2 o 3 minuti si presenta il problema del gonfiore con conseguente perdita dell'erezione. ora ho 19 anni e le cose non sono cambiate, ho avuto delle relazioni senza mai riuscire ad avere una erezione soddisfacente che mi ha portato ad avere problemi a relazionarmi... ora io penso sia un problema a livello mentale perchè nei preliminari ho un'erezione soddisfacente ma che non riesco a mantenere. chiedo scusa per aver scritto cosi tanto ma non so davvero cosa fare questa cosa mi sta uccidendo cordiali saluti andrea
[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 26534,

mi è difficile capire cosa lei intenda per "gonfiore generale..."
Probabilmente una masturbazione, magari eccessiva, potrebbe aver provocato una "infiammazione" locale.
Visto il perdurare del fenomeno diventa necessario consultare il medico, magari uno specialista urologo od andrologo ( Urologia , Molinette, Dr Ceruti)che possa verificare se esistano fattori fisici tali da alterare la sua erezione
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Credo che Lei nella sua richiesta ci stia parlando di 2 situazioni separate (forse consecuenziali ma separate):

- la prima situazione evidenzia un potenziale stress traumatico verosimilmente evocativo di un edema del prepuzio: tale condizione può essere ricondotta, in termini ipotetici tra le altre cose (tra cui processi infiammatori infettivi) anche a una ORTICARIA FISICA DA PRESSIONE. Per questa condizione è possibile effettuare dei TESTS specifici (PROVE FISICHE PER ORTICARIA) direttamente dal Dermatologo.

- La seconda situazione è compatibile con un deficit erettile, competente con l'impossibilità di condurre il rapporto sessuale in maniera soddisfacente per tutta la sua durata: verosimilmente la natura di questo disturbo potrebbe albergare nella sfera psicosomatica, per la quale il suo disturbo funzionale (edema prepuziale) che persevera negli anni, sta viziando anche la sua percezione globale del rapporto sessuale.

Le consiglio in primis di valutare il primo problema il quale, se inquadrato correttamente in ambito specialistico potrebbe trovare delle risposte più adeguate e capaci di "identificare" il quadro globale del suo disturbo.

Carissimi Saluti.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
20% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

non indugi e consulti quanto prima uno specialista urologo/andrologo, non necessariamente perchè il suo caso sia in è "grave", ma perchè il non affrontarlo fino ad ora in maniera diretta le ha già prodotto un atteggiamento "di evitamento" della sessualità, e continuare a non affrontarlo potrebbe peggiorare la sua componente emotiva, al riguardo.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con i colleghi che mi hanno preceduto nella risposta