Utente 128XXX
salve
circa un mese fà mio figlio è incorso in un incidente che li ha provocato una frattura intracapsulare del condilo destro...successivamente è stato ricoverato presso l'ospedalle "F.Miulli" di acquaviva dove li hanno applicato per 21 giorni un blocco rigido intermascellare con previa applicazione del bandaggio ortodontico,per poter riportare alla giusta occlusione la sua mascella...dopo questi 21 giorni li sono stati rimossi i fili metallici e applicati degli elastici per la riabilitazione della mascella...questa riabilitazione è durata altre due settimane,solo che tutt'ora la mascella in determinate posizioni li fà ancora male nel luogo della frattura;e inoltre non riesce a muovere in maniera orizzontale la sua mascella però solo verso sinistra,verso destra(parte della frattura)si muove...non sò davvero come fare...ma la mascella riuscirà a scorrere anche verso la parte sinistra col tempo?o deve essere applicato un byte?
attendo una vostra risposta...vi ringrazio..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
è normale il riscontro di limitazione funzionale dopo una frattura "intracapsulare" condilare.
In questi casi la riabilitazione è importantissima, come pure la collaborazione del paziente, e può durare a lungo.
Le Sue domande ("la mascella riuscirà a scorrere...deve essere applicato un byte"), però, dovrebbe porle ai sanitari che hanno seguito Suo figlio, che conoscono la situazione clinica e che sono di certo in grado di risponderLe.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio per la sua risposta
ma vorrei chiederle,se possibile,come mio figlio doveva comportarsi durante la riabilitazione per la corretta riabilitazione della mascella,poichè i medici in quell'occasione non mi diedero nessun accorgimento in particolare da osservare...le chiedo questo poichè porre in prima persona queste domande ai sanitari che hanno seguito mio figlio è quasi impossibile per problemi di differente località tra me è l'ospedale...inoltre vorrei sapere come si "dovrebbe" svolgere una corretta riabilitazione in modo tale da poter confrontare se la riabilitazione che a seguito mio figlio è stata corretta...la ringrazio
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
anche se la distanza dall'Ospedale può essere un problema, è tuttavia troppo importante che Suo figlio venga seguito dai sanitari.
Le suggerisco, quindi, di rivolgersi ai sanitari, non essendo del tutto impossibile farlo.
Le metodiche di riabilitazione possono essere diverse: esercizi specifici, applicazione di trazioni elastiche con "ginnastica" mandibolare, applicazione di apparecchi ortodontici e/o ortopedici di tipo funzionale, ed altre modalità a seconda delle strutture.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio
cordiali saluti