Utente 129XXX
Gentilissimi Dottori,
innanzitutto mi sento in dovere di dirvi GRAZIE per il servizio che svolgete su questo sito internet. E anche perchè è grazie a voi che ho trovato il "coraggio" di fare l'intervento di circoncisione.

Dunque: soffrivo di fimosi non serrata. Il pene si scopriva tranquillamente quando era flaccido, ma non si scopriva per niente in erezione. Venerdì scorso ho subito un intervento di circoncisione parziale. L'intervento è andato benissimo (così mi ha detto il chirurgo!) e in effetti non ho avuto nessun problema neanche nelle ore subito successive all'intervento stesso.

I primi due giorni non ho avuto grossi problemi: nonostante ci fosse un rilevante gonfiore riuscivo a scoprire completamente il glande e a fare le dovute medicazioni come prescritto dal mio chirurgo. Da due giorni però la situazione è cambiata: il gonfiore è "sceso" in prossimità del prepuzio che ricopriva il glande rendendo sempre più difficile scoprire il glande. Ho chiamato il chirurgo e mi ha detto di prendere l'Ananase che sto regolarmente prendendo 3 volte al dì (2 compresse!) da martedì sera. Però il gonfiore ha continuato a dar problemi e ieri ho fatto una visita da un medico che ha partecipato all'intervento. Mi ha controllato e mi ha detto che era tutto ok e che il gonfiore col tempo sarebbe sparito. Mi ha aggiunto un antinfiammatorio da prendere 3 volte al dì (OKI). Solo che fino a ieri mattina (visita) seppur con dolore riuscivo a scoprirlo, da ieri sera mi è proprio impossibile perchè l'edema stringe il tutto.

Che fare? Riesco a fare le medicazioni con l'Amuchina al 5% fino a raggiungere i punti, però non riesco a scoprirlo completamente, riesco solo a farlo una parte per volta e con dolori e piccole perdite di sangue dai punti.

Ora io sono in crisi: non so che fare! Attendere che si sgonfi? Come posso fare? (Mettere pomate, ghiaccio, non so...) Oppure c'è il rischio che l'edema rimanga molto a lungo? Spero possiate aiutarmi e tranquillizzarmi perchè dopo aver avuto la forza per affrontare l'intervento mi sto scoraggiando per il post che era cominciato benissimo, ma che non sta continuando in questo modo...

Grazie mille ancora per il vostro prezioso lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
tutto normale. Tenga il pene alto, magari con un cerotto lo fissi alla pancia. e dorma tranquillo. Si faccia vivo fra 7-8 gg. E verdrà.
[#2] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,l'edema e' destinato a sparire.Le erezioni notturne,che si possono sopprimere,possono allungare i tempi di guarigione ma,nel complesso,la situazione del post operatorio e' sotto controllo e non richiede,per adesso,
interventi atti a modificarla.Un po' di pazienza.Ci aggiorni tra un po'. Cordialita'.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

nessuna autoprescrizione o automedicazione inutile!

Attendere che l'edema si riduca è un atteggiamento saggio ma nel frattempo riconsulti il suo andrologo.

Un cordiale saluto.

[#4] dopo  


dal 2010
Vi ringrazio davvero di cuore per la vostra celerità...
La mia più grande preoccupazione è in relazione al fatto che non riesco più (a causa del gonfiore) a scoprire il glande... cosa che invece (paradossalmente!) riuscivo a fare nei primi giorni post intervento...

Però se ci vuole solo pazienza... non è più un problema... attenderò che si sgonfi per poterlo così finalmente riscoprire come si deve... Grazie ancora...
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque , se lo desidera , ci tenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo problema clinico.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
AQspetti tranquillo.
[#7] dopo  


dal 2010
Prometto che vi terrò informati giornalmente.

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  


dal 2010
Buonasera... Il gonfiore oggi è diminuito, ma in maniera impercettibile tant'è che non riesco ancora a scoprire il glande completamente neanche quando il pene non è in erezione! però spero che nei prossimi giorni l'edema si riassorba così da poterlo scoprire completamente...
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Per aspera ad astra, tranquillo ci vuole un po.
[#10] dopo  


dal 2010
Come promesso vi aggiorno: la situazione è migliorata. Il gonfiore è diminuito e finalmente riesco a scoprire il glande completamente però solo quando non è in erezione.

Un'informazione: è possibile che dopo un intervento di circoncisione parziale ci voglia del tempo prima che il glande si scopra anche in erezione? Son passati dieci giorni dall'intervento e, sebbene ci sono stati miglioramenti circa il gonfiore, in erezione il glande non si scopre perchè il gonfiore stesso stringe. Scusate se vi faccio queste domande, ma ho il terrore di pensare di aver fatto un intervento che non mi ha risolto il problema (avevo fimosi non serrata!). Ci sono possibilità che dopo un intervento come il mio il problema sussista comunque e che quindi bisogna ricorrere ad un secondo intervento?

In ogni caso vi terrò informati.
Grazie
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il decorso operatorio e' in perfetta sintonia con quello"normale".Ancora qualche giorno (almeno 10) di pazienza.Cordialita'.
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Va bene, non si preoccupi se si scopre o meno il glande, importante è la graduale comparsa del gonfiore
[#13] dopo  


dal 2010
Salve a tutti... Il gonfiore sta diminuendo e riesco a scoprire completamente il glande per fare le dovute medicazioni (tranne in erezione però!).

Però volevo chiedere un'informazione: quando scopro il glande per medicarlo trovo un po' di liquido "giallognolo" che ho scoperto fuoriscire (in piccole quantità) da un punto di sutura. Non vorrei che il gonfiore rimasto dipendesse da questo liquido che vorrebbe sembrare un infiammazione anche se, a dir la verità, non provo nessun tipo di dolore e bruciore intorno alla corona dove sono stati applicati i punti....
Che fare? Continuo semplicemente le medicazioni con Amuchina come ho fatto fino ad ora oppure dovrei prendere qualche altra cosa? Considerate che quotidianamente sto prendendo l'Ananase che mi ha prescritto il mio chirurgo...


Per il resto è tutto ok...

Grazie ancora per l'attenzione!
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
E' solo siero, va bene così, contiunui come detto dal suo chirurgo.
[#15] dopo  


dal 2010
Buongiorno... Vi scrivo oggi che sono esattamente trascorse due settimane dall'intervento! Penso stia procedendo tutto come dovrebbe... persiste ancora un po' di gonfiore che di fatto non mi fa scoprire il glande in erezione... ma attenderò sperando che il tutto si risolva... stanno già cadendo i primi punti, anche se puntualmente quando medico la ferita trovo un po' di siero che fuoriesce da qualche punto...


Non so come ringraziarvi per l'attenzione che mi avete dato in questi giorni... Siete stati fondamentali... e lo dico sul serio...

vi terrò comunque informati su come procede... sperando di potervi finalmente scrivere che non c'è più il gonfiore e che si scopre anche in erezione (che è la cosa fondamentale per la quale mi sono operato!)... quanto ci vorrà? boh...
[#16] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

comunque , se lo desidera , ci mantenga informati sugli eventuali e futuri sviluppi del suo "problema" post-chirurgico.

Ancora un cordiale saluto.
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Come vede tutto va bene.
[#18] dopo  


dal 2010
Buongiorno a tutti... Continuo, come richiesto da voi, l'aggiornamento circa il mio decorso post-operatorio...

Allora: i punti continuano a cadere, ne sono rimasti solo cinque. Però siamo arrivati al 20° giorno e il problema in erezione (non riesco a scoprirlo totalmente) persiste. Certo, si scopre più di prima, ma arriva ad un certo punto ed è come se stringesse perchè c'è ancora la pelle che è dura intorno ai punti. Sta di fatto che non riesco a scoprirlo. Devo cominciare a preccuparmi? Oppure col tempo andrà sempre meglio? Considerate che riesco a scoprire più di metà...
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si faccia vedere dal collega per rimuovere quei punti, che fino a che ce ne sono gonfiore rimane.