Utente 107XXX
Salve, da circa 10 mesi io e mio marito stiamo cercando un bambino. 34 anni io 39 lui. Mio marito ha un solo testicolo (operato all'età di 9 anni). Lui ha sempre detto che questo non porta problemi alla fertilità e anche la mia precedente ginecologa diceva che non era un problema. Ora ho cambiato ginecologa. Lei mi ha voluto seguire per un pò con dei monitoraggi e dice che io non ho alcun problema. Per caso gli ho detto che mio marito ha un solo testicolo e lei ha dichiarato, senza dubbi, che sicuramente mio marito ha dei problemi e che dobbiamo ricorrere ai ripari al più presto parlandomi di tutte le tecniche di fecondazione. Sono entrata di botto in crisi nera perchè 1. non mi aspettavo che mi venissero prospettate queste cose 2. mio marito non vuole controllarsi prima dell'anno di rapporti 3. perchè ora vivo nel limbo... è come se mi avesse tolto le speranze di cercare naturalmente ogni mese. Non so come affrontare l'argomento con lui perchè non vorrei metterlo a disagio e farlo sentire male. Lui non vuole ansie e deciderà tra 3 mesi cosa fare. Allora chiedo a voi nell'attesa degli esami: devo abbandonare davvero la speranza che tutto sia apposto? Chi ha un testicolo ha difficoltà serie di concepimento? Aggiungo che abbiamo una vita sessuale attiva.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Di regola è sufficiente un solo testicolo per produrre una quantità di spermatozoi adeguata per il concepimento ( naturalmente anche la qualità degli spermatozoi è importante).
Se un uomo adulto perde un testicolo per le ragioni più svariate ( ad esempio il classico trauma stradale o sportivo) questo non dovrebbe ripercuotersi sulla sua fertilità. Altra cosa è invece se il testicolo è stato asportato in età infantile: in questo caso di solito sono due le cause:
1) testicolo ritenuto non sviluppatosi
2) torsione del funicolo con infarto emorragico del testicolo

In entrambi i casi può esistere ( soprattutto nle primo caso) una maggior predisposizione a problematiche di fertilità.

E' difficile entrare nella dinamica di una coppia, comunque è ragionevole effettuare una visita andrologica dopo 1 anno di rapporti "liberi" infruttuosi.
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
la ringrazio per la risposta.

Reputo anche io ragionevole attendere l'anno prima dei controlli.

La terrò aggiornato sugli sviluppi.

Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Benissimo, a presto allora
[#4] dopo  
Dr. Diego D'Agostino
24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Egr.lettrice,
un solo testicolo puo' vicariare la mancanza dell'altro,a meno che non ci siano altri problemi8ad esempio orchiectomia dx e varicocele sinistro).Faccia fare uno spermiogramma ben fatto e gia' questo chiarira' i suoi dubbi.
[#5] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore, la sua risposta mi ridona la speranza che la mia ginecologa mi ha portato 'letteralmente' via, dando per scontato che la fertilità di mio marito sicuramente sia compromessa. Questo comunque non rimanderà i nostri controlli, iniziando dallo spermiogramma, dopo un anno di tentativi così come vuole mio marito. Aggiungo che mio suocero è stato un dottore molto noto e mai ha palesato questi dubbi. Anzi... è là che ci chiede se abbiamo messo in cantiere un nipotino.
Scusate se oltre all'aspetto medico cerco anche conforto psicologico. Vi terrò aggiornati e vi ringrazio di cuore.
[#6] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
purtroppo non ci sono novità positive sullo sviluppo del mio consulto.

Mio marito ha fatto lo spermiogramma ed è stata riscontrata una infertilità severa. Ora stiamo facendo tutti gli accertamenti per l'ICSI.

Di seguito riporto i risultati dello spermiogramma di mio marito e i risultati del mio emocromo.

Spermiogramma marito:
Volume: 7,5 ml pH 7,2
N.Spermatozoi: 0,9 mil/ml mobilità: 66% totale 0% progressiva rapida 44% progressiva lenta
n. totale spermatozoi: 6,7 milioni
n. totale spermatozoi mobili progressivi: 2,9 milioni
Forme fisiologiche: n.v.
Anomalia testa: %
collo: %
coda: %
Agglutinazioni: assenti
cellule rotonde: 0,60 mil/ml test vitalità all'oesina: %
Osservazioni: iperposia, criptozoospermia, lieve asteno morfologia non valutabile


Emocromo mio al 2° giorno del ciclo:
Leucociti: 9,1 (10^9L)
Eritrociti: 4,46 (10^12L)
Emoglobina (HB). 14,2 (g/dl)
Ematocrito: 40,9 (%)
Volume globale medio (MCV): 91,7 (IL)
Hb globulare media (MCH): 31,9 pg
Hb concentrazione globulare media (MCHC): 34,8 g/DL
Distribuzione volume eritrociti (RDW): 12,7 %
Piastrine: 265 (10^9L)
Volume piastronomico medio (MPV): 9,4 fL
Granulociti neutrofili: 73,4 (%)
Linfociti 17,7 (%) - valore basso
Monociti: 7,1 (%)
Granulociti eosinofili: 1,4 (%)
Granulociti basofili: 0,4 (%)
Granulociti neutrofili # : 6,7 (10^9L)
Linfociti # : 1,6 (10^9L)
Monociti # : 0,6 (10^9L)
Granulociti eosinofili # : 0,1 (10^9L)
Granulociti basofili # : 0,0 (10^9L)
P - TEMPO DI PROTROMBINA
Ratio internazionale (INR): 0.94 (ratio)
Attività protrombinica: 111 (%)
P-aTT. 0.98 (ratio)
P-ANTITROMBINICA III : 109 (%)
S- COLINESTERASI: 8242 (U/L)
S-UREA: 28 (mg/dL)
P-GLUCOSIO basale: 82 (mg/dL)
S- VDRL: negativa
S-TPHA: negativo
S- Ab ANTI EPATITE C: assenti
S- Ab ANTI - HBsAg (IGC):0
S- LH: 7.1 (U/L)
S-PH: 9.4 (U/L)

Stamattina ho fatto il prelievo per l'esame del caritipo e esame delle urine. Prossimamente avrò i risultati anche di quello.

Gli esami di prolattina e progesterone li avevo già fatti e sono nella norma.

Il prossimo mese ho la visita specialistica per leggere i risultati e iniziare la terapia. Volevo capire anche da voi come vedete la situazione e quale speranza io e mio marito abbiamo di farcela.

Colgo l'occazione per ringraziarvi e augurare buon Natale allo staff medico.

Saluti.









[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...ho la sensazione che Suo marito non si sia sottoposto a visita andrologica...ci aggiorni in merito,se ritiene.Cordialita'
[#8] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dottore,
le confermo che mio marito non si è sottoposto a visita andrologica.

Saluti.
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...e' un dato grave,specialmente in ottica di possibile PMA.I figli si fanno in due e la tutela del nascituro e' primaria.Cordialita'.
[#10] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dottore,
nessuno prima di lei ci ha consigliato una visita andrologica. La dottoressa del centro ha prescritto per mio marito i seguenti esami:

hiv, tpha, vdrl, hbsag, hcv, cariotipo.

Mi ha anche detto che saranno gli unici esami che mio marito dovrà fare.

Sul fatto che i figli si fanno in due mi sembra chiaro cosa intende. Sulla tutela del nascituro vorrei maggiori chiarimenti. Cosa stabilisce la visita andrologica?

Ne parlerò comunque alla mia dottoressa. Vorrei solo avere più elementi per capire meglio.

[#11] dopo  
Dr. Mirco Castiglioni
28% attività
4% attualità
12% socialità
SARONNO (VA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Gentile signora,
le rispondo perchè mi sento chiamato in causa non avendole consigliato una visita andrologica, ma questo non corrisponde al vero; semplicemente avevo ritenuto ragionevole attendere un anno di rapporti infruttuosi, vista la reticenza del marito, per non interferire in un delicato equililibrio di coppia sopratutto se l'interferenza è telematica.
Cara Signora visto lo spermiogramma chiunque di buon senso ( ginecologo compreso)deve consigliare una visita andrologica che stabilisce le cause, i possibili rimedi e collabora eventualmente con il ginecologo nel caso la coppia volesse ricorrere alla procreazione medicalmente assistita.

Cordialità

[#12] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Mi scusi dottore.
Quando intendevo nessuno, non intendevo voi medici che ho contattato per il consulto ma le ginecologhe che mi hanno curata.

Riferirò e chiederò una visita andrologica.

Cordiali saluti.
[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il ricorso alla PMA,in modo particolare alla ICSI,in tutti i protocolli mondiali di fecondazione,prevede,oltre alla visita andrologica,una consulenza genetica che,oltre al cariotipo,preveda,quantomeno,la ricerca di delezioni del cromosoma Y (AZF) e la ricerca di alterazioni del gene della fibrosi cistica (CFTR).Inoltre,quando un Paziente ha sofferto di criptorchidismo,é necessario che,almeno ogni 2 anni,si sottoponga a controllo andrologico con ecografia testicolare ed analisi dei markers tumorali.
Ci aggiorni in merito,se ritiene,dopo la visita andrologica.Buon Anno.