Utente 125XXX
Salve a tutti, volevo chiedere se è normale trovare a distanza di anni, in seguito ad una visita andrologica, tracce nel retto di una fistola perianale, che in effetti mi stava perforando l'ano, o meglio ci è andata molto vicino.Mi spiego meglio durante la visita, il medico ad un certo punto mi dice, qui sento qualche cosa che non va bene, io subito mi sono allarmato e gli ho detto guardi che sono stato operato 2 volte di fistola, allora lui mi ha detto ok, senza però scendere in particolari.Mi domandavo se all' interno dell'ano può aver sentito un qualche corpo calloso o il residuo di una cicatrice che poteva essere scambiato per qualche cosa d'altro.E' stata poi una mia mancanza al momento non chiedere e sono rimasto col dubbio di quello che poteva avere sentito pur rassicurandomi.Approfitto anche per chiedere se è normale, anche se parliamo di molti anni fa e più precisamente della fine degli anni' 80 per determinare la profondità della fistola bucarla con un ferro chirurgico, che non so che nome abbia, ricordo solamente il grande dolore provato in quella circostanza in cui non mi venne nemmeno fatta un minimo di anestesia, per poi spiegarmi che quella era la prassi di determinazione, capisco l'epoca però fu una roba quasi traumatica, ance perché a distanza di anni ricordo ancora il dolore provato.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

storia un pò confusa e complessa ma penso che il nostro collega andrologo nel farle l'esplorazione rettale ha semplicemente percepito che c'erano delle irregolarità lagate ai precedenti interventi chirurgici per la correzione della sua fistola che lei non aveva riferito.

Saputo questo dato clinico la causa della sue "irrogaolarità" rettali era spiegata e quindi il collega non ha pensato ad altro.

Comunque la cosa migliore da fare in questi casi è sempre quella di richiedere spiegazioni al medico che ha potuto valutarla in diretta.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  


dal 2010
Grazie per la risposta.
Effettivamente è stata una mia imperizia non parlare delle precedenti operazioni.
Mi spiace non essere stato preciso nella spiegazione visto che mi dice storia confusa e complessa.
Se posso vorrei chiedere che tipo di irregolarità possono essere state riscontrate, io pensavo ad una cicatrice o qualche cosa di simile.
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

l'ipotesi da lei postulata è quella più probabile .

Un cordiale saluto.