Utente 135XXX
gent.mo dottore,
tutto mi e' cominciato circa 7 mesi fa con febbre a 40 ° e quasi nessun altro sintomo eccetto una leggera difficolta' respiratoria.dopo qualche giorno di antibiotici "pesanti" (forse ho esagerato)e tachipirina sono riuscita ad abbassarla.Devo dire che una volta abbassata ai 37,5 circa,ho ricominciato a lavorare e non sono stata a riposo come e quanto avrei dovuto.Ma da allora e sono circa sette mesi,ho una febbricola che mi tormenta tutti i giorni senza pace. specialmente al pomeriggio.sale fino a 37,5 max la sera scende IMPROVVISAMENTE ( ad esempio in due successive misurazioni a distanza di un paio di minuti da 37,4 a 36,5 )ma negli ultimi giorni risale anche di sera e ce l'ho fin dal mattino !In piu',ho una profonda astenia e affanno,di solito (ma qualche volta no ) associata alla febbre.
Mi accorgo dell'arrivo della febbre dal cardiopalmo che mi prende e spesso da brividi.Devo dire che nella mia vita ho avuto fasi con questa febbricola inspiegabile in passato(e gli esami del sangue erano nella norma),ma mai cosi' a lungo come ora. Gli esami che ho fatto in questi 7 mesi sono due emocromi completi (normali),poi il mio medico non ha trovato all'auscultazione del torace niente di anormale.POi sono stata visitata da un endocrinologo il quale non ha notato anomalie nella mia tiroide,dicendomi solo che "era palpabile".
Ovviamente le ipotesi sono tante,a cominciare da una "febbre psicologica" visto il mio passato,e visto il periodo che sto passando.Ma vorrei avere un suo parere.grazie
[#1] dopo  
Dr. Mario Manunta
28% attività
20% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora, prima di parlare di eziologia psicologica, bisogna escludere problemi organici. Le suggerisco di farsi visitare da un'internista. Che oltre ad obiettivare la situazione la potrà orientare su che indagini effettuare. Il consulto via internet non potrà, infatti, darle le risposte che cerca.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dottore,
La ringrazio per la risposta e per Suo parere
Distinti Saluti