Utente 136XXX
Salve, volevo chiedere un consulto per un dolore che mi appare ogni tanto nella zona addominale bassa, verso il pube a sinistra.
Premetto che ho subito due interventi di ernia inguinale, uno ad un anno e uno a tre anni di età (su entrambi i lati). Ora ho 28 anni e l'anno scorso a maggio ho subito un intervento (micro Discectomia) per ernia discale L5-S1.
Pratico hockey su prato a livello agonistico e la parte interessata penso che sia spesso sollecitata. Il dolore che ho si è presentato la prima volta durante una partita dopo aver eseguito un tiro in porta e quindi una torsione in velocitè del busto (tiro con bastone - come il tiro del golf ma in corsa). Sono andato a fare un'ecografia con esito negativo, tutto a posto. Mia madre è fisioterapista ed ho fatto un ciclo di Tecarterapia, sospendendo l'attività sportiva per un periodo di tempo. Dopo il ciclo di Tecar e la sospensione mi è passato. Da qualche giorno pero è riapparso tutto d'un tratto ed il dolore interessa anche ogni tanto il testicolo sinistro, quindi la parte dove sento male all'addome. Il dolore è proprio sotto la cicatrice dell'intervento all'ernia inguinale. Noto anche che ogni tanto mi prendono delle fitte forti contemporaneamente, al pene, all'ano e all'addome-pancia. Non so se i due fatti possano essere collegati. Non so se potrebbe essere pubalgia o qualcosa legato all'apparato riproduttivo. Ho fatto anche l'urinocultura ma sembra tutto a posto. Fiducioso della risposta, porgo, Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la pubalgia ed un risentimento del rachide lombo-sacrale possono entrare in gioco,assieme alla cicatrice dell'ernia inguinale.Una visita andrologica escluderebbe patologie a carico dei testicoli.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Salve, volevo ricevere un'altro consulto. Dopo l'operazione sopra descritta la mia situazione clinica è migliorata sensibilmente, niente piu dolori alla schiena, tranne dopo affaticamento, e neanche dolori alla gamba. Come dicevo prima avevo dolori sotto le cicatrici dell'ernia inguinale, ma dopo un recente consulto dall'urologo in Polonia mi è stato detto che questi dolori sono causa di aderenze delle cicatrici post operatorie dell'ernia inguinale. Dopo un esame accurato da parte del Dottore sopra citato (tattile, ecografico ed anale) non risulta nessun problema legato all'apparato genitale. Da qualche giornoi pero' ho ripreso la stagione agonistica come tutti gli anni dopo il riposo estivo e faccio anche qualche lavoretto da muratore e sento acutizzarsi il dolore alla radice del pene, dell'ano e dell'addome. Avevo fatto presente al dottore questa cosa e Lui escludendo cause genitali (tranne una ipermobilità testicolare, credo si dica così, l'ho tradotto dal termine fornitomi in polacco, dove in erezione uno dei testicoli risale frequentemente nell'addome) mi disse che può essere causato dai nervi che passano nella parte operata dell'ernia. Volevo chiedere se devo preoccupparmi di dover essere operato un'altra volta per l'ernia che si sarebbe trasformata in tale dalla protrusione L4-L5 (diagnosticata insieme all'ernia discale già operata tra L5-S1) o se devo solo ridurre il sovraccarico che interessa i muscoli lombari o è solo un segno di affaticamento dopo un lungo riposo?
Grazie in anticipo della risposta
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...propenderei,e spererei,per un affaticamento.Cordialita'.