Utente 102XXX
Salve! Ho 50 anni e da circa 10 anni soffro di extrasistoli.

Negli anni ho eseguito un paio di holter che hanno dato come risultato: isolati sbev a volte salve.
Nello specifico:

FREQUENZA CARDIACA

media 65
minima 56
massima 80

VARIABILITA' INTERVALLI RR

battiti analizzati 78%
deviazioni standard 124 ms
rMSSD 24 ms

EVENTI PRINCIPALI

SVT 12 battiti (133 bpm, 05:08)
BRA 6 battiti (58 bpm, 04:38)

EVENTI VENTRICOLARI

VEB 0
VBIG 0
CPT 0
VRUN 0

EVENTI SOPRAVENTRICOLARI

SVEB 639 (6 in bigem)
SVS 56
SVT 3

CONDUZIONE

DEL 0
PAU 0
BRA 6





Da allora ogni anno faccio un ecocuore ed un ecc sotto sforzo.
Il risultato è pressapoco sempre lo stesso:
Obiettività cardiotoracica con impurità sistolica mesocardica, ecg in minima tachicardia sinusale, ecocolordoppler in ordine eccetto per atteggiamento prolassante del LMA.

ECOCUORE

MISURE B-M-MODE

vn /SC vn/SC

VS.td 45 mm (37-57) 2,5 (2-3,2)
VS.ts 23 mm (21-40) 1,3 (1,4-2,1)
FS 49% (25-45,1)
Vol.td 50,8 ml/m2 (45,8-63,2)
Vol.ts 9,9 ml/m2 (17,1-27,1)
FE 80%




L'elettrocardiogramma sotto sforzo con il CYCLO si riassume in:
Interrotto per esaurimento muscolare; non ischemia, non aritmie, valido pattern pressorio.

All'atteggiamento prolassante della valvola mitralica si aggiunge
anche il reflusso gastroesofageo (MRGE) che probabilmente costituisce la mia spina irritativa che mi scatena le extra.
Durante il periodo di cambio stagione (sett/dic e marz/giug) prendo l'esopral 40.
Diciamo che se escludiamo i primi anni, ora convivo abbastanze bene con le mie extrasistole.
Faccio sport regolare (piscina) e le extra sotto sforzo non capitano quasi mai.
Capitano in fase di recupero caso mai.
Ora l'altra sera prima di cena mi è successo un episodio che non mi era smai successo ovvero contrazioni molto veloci e ravvicinate .
Questo episodio è durato circa 5/6 secondi nei quali invece di avere i 6/7 battiti regolari ne ho avuti circa il triplo.
Verso la fine dell'episodio ho avuto come una sensazione o paura di svenire non so se generata dall'adrenalina o dall'episodio in se.
Si tratta sempre di extra o è un episodio di fibrillazione?

In attesa di un vostro riscontro, porgo cordiali saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il numero di extrasistoli riscontrato all'esame Holter da lei riportato è davvero irrisorio per essere considerato patologico, così come la sua tachiaritmia descritta è molto probabilmente legata ad una banale extrasistolia, forse ingigantita nella sensazione da ansia o da effettiva paura.
A mio avviso la situazione, in linea generale, non è da considerarsi affatto preoccupante e/o patologica.
Saluti
[#2] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Caro amico di Arezzo, probabilmente lei ha avuto un episodio chiamato "run ventricolare". A dimostrazione che proprio a posto le cose non sembrano. Probabilmente lei non è ammalato di cuore, ma certamente qualche ricerca la farei. Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio sia il dott. Martino che il dott. Boncompagni ed ad entrambi chiedo che tipo di accertamenti dovrei fare per ricercare la causa e fare una corretta diagnosi sull' origine.

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Enzo Boncompagni
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Farei certamente un ECG Holter e magari una scintigrafia miocarduca da sforzo. Poi una approfondita visita catdiologica. Attenzione, amico: niente paura. La visita servirà a chiarire meglio e in ogni caso servirà a escludere più che ad ammettere. Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per ora dottore;
le farò sapere il seguito