Utente 138XXX
Sono un'uomo di 46 anni, 20 giorni fa dopo 4 ore di grande dolore, mi sono recato in P.S. dove dopo svariate indagini (rx,eco,tac) mi è stata fatta diagnosi di "appendicite acuta flemmono gangrenosa". L'intervento effettuato il giorno successivo è risultato più complicato del previsto a causa della posizione anomala dell'appendicite situata dietro al fegato. Il decorso post-intervento è stato caratterizzato da una difficile ricanalizzazione. Ora a distanza di tre settimane sono ancora stitico (cosa molto strana per il sottocritto visto che sono sempre stato regolarissimo), problema che riesco a risolvere con difficoltà, solo con abbondanti enteroclismi ogni 3/4 giorni. Mi consiglia accertamenti clinici per evidenziare eventuale patologia intestinale, causa anche della mia appendicite acuta, oppure accusare stipsi può essere normale dopo un intervento di appendicectomia?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In linea di principio un rallentamento dei movimenti intestinali puo' essere senz'altro dovuto all'intervento chirurgico, peraltro piuttosto complicato, sembra. Venti giorni sono ancora pochi per trarre delle conclusioni: se le cose continueranno ad andare cosi' qualche accertamento piu' in la' magari bisognera' farlo, iniziando magari da una consulenza con un Gastroenterologo; ma per ora direi di lasciar passare ancora qualche giorno.
Cordiali saluti.