Utente 303XXX
son un ragazzo di 33 anni e vorrei che valutaste il risultato del mio spermiogramma:

astinenza:3 gg
volume: 5,2
ph:7,6
aspetto:proprio
omogeneizzazione: regolare
viscosità: aumentata +

CONCENTRAZIONE:
concentrazione (/ml) 36.000.000
conc. Totale: 187.200.000

MOTILITA’
motilità (2h): 30%
RAPIDA progress: 20%
AGITAT. In situ:5%
LENTA progress:5%
ASSENTE: 0%

N. SPERM,MOBILI: 37.440.000

MORFOLOGIA:
a fresco(c.F) 0%
atipie: 30%
della testa: 8%
del collo:12%
della coda:10%

OSSERVAZIONI:
leucociti: 5-8

cosa ne pensate? Son 18 mesi circa che provo con mia moglie ad avere figli ma finora nulla; lei dai suoi esami ovula bene, ha solo un mioma di 4 cm..può esser quello o è un problema legato alla mia astenospermia come qualcuno l’ha chiamata? Mi hanno anche detto che ho un varicocele di 2°.

Aspetto con ansia una vostra consulenza..
Grazie fin da ora

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore il suo spermiogramma non è brillantissimo, ma è compatibile con una gravidanza. Ovviamente un periodo così lungo di infertilità di coppia impone un'attenta analisi della situazione. Dunque occorre che sua moglie segua i consigli del ginecologo e che lei si rivolga ad un buon urologo al fine anzitutto di rimuovere il varicocele che costituisce una problematica di importanza non secondaria, unitamente alla astenospermia. Trattando chirurgicamente il varicocele probabilmente entro 6-8 mesi assisterà ad un progressivo miglioramento della astenospermia e questo potrebbe aiutarla a raggiungere il risultato sperato. Naturalmente anche la presenza di un mioma uterino costituisce in sè un ostacolo alla fertilità. Dunque esistono tre fattori contrari che occorre cercare di eliminare o quanto meno ridurre per affrontare con maggiore serenità il discorso gravidanza. Ciò non toglie che voi possiate tranquillamente nel frattempo cercare comunque la gravidanza stessa.
Tanti auguri e cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro signore le consigli, anche se il suo spermiogramma è quasi nella norma cmq le consiglio un consulto di coppia , per quanto riguarda il varicocele si discute molto se alla sua età si ha cmq una modifica nel suo spermiogramma
[#3] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2007
mi scusi cosa lei intende per consulto di coppia?
ne abbiamo parlato con la ginecologa di mia moglie, che ci ha fatto fare due tentativi d'inseminazione artificiale? non andati a buon fine.
distinti saluti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Longhi
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2005
Appunto, domandi al ginecologo se ritiene opportuno un consulto di un andrologo. Per quanto attiene allo spermiogramma ed al riferito varicocele, è difficile esprimere giudizi in assenza di ulteriori informazioni. Comunque, in questi casi apparentemente difficili, consiglio sempre l'esecuzione di due spermiogrami, possibilemente, presso un centro qualificato. Vivendo a Frosinone non posso che consigliarle il Laboratorio di seminologia della 5° clinica medica del Policlinico Umberto 1° di Roma o del reparto di Andrologia dell'Ospedale Sant'Andrea sul raccordo anulare. Credo che noi tutti solo con i referti di ulteriori spermiogrammi, di una valutazione andrologica e di eventuali ulteriori approfondimenti saremo in grado di darle la nostra opinione. Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 30369,

se uno spermiogramma mostra dei dati negativi ( nel suo, la motilità non è normale)è opportuno, se non obbligatorio, ripetere l'esame a distanza di almeno 20 giorni per vedere se i dati patologici siano confermati.
Se così fosse, sarebbe opportuno farsi vedere da uno specialista che, sulla base di semplici accertamenti, potrà chiarire se la causa della bassa motilità sia da riferire al varicocele o a qualche altra patologia.
Nel caso il varicocele fosse ritenuto fattore importante si deve decidere se correggere tale patologia e vedere nei mesi successivi se si manifestano miglioramenti significativi.
Solo in tale fase , a mio modesto parere, avrebbe senso a procedere a dei tentativi di inseminazione intra uterina ( con risultati estremamente bassi)o a tecniche più complesse.
Tentativi effettuati prima mi sembrano un po'"discutibili"
cari saluti