Utente 306XXX
Buongiorno, so che il problema che vi sto per esporre è già stato ampiamente trattato in altri consulti che sono stati pubblicati in questo sito e che ho letto con attenzione ma volevo un ulteriore parere in quanto un po' preoccupato. Cercherò di dare più dettagli possibili sul mio caso. Ho 33 anni e sono stato sottoposto 40 giorni fa ad intervento di postectomia causa fimosi con balano-postite. Devo dire che ho sempre sofferto di fimosi e il glande mi si scopriva facilmente sono in stato di flaccidità. Ovviamente prima dell'intervento il solo toccare il glande era fonte di fastidio per non dire dolore quindi lo tenevo sempre coperto. A dire dell'andrologo l'intervento è andato bene (mi è stato tolto il frenulo e non è stata fatta una circoncisione tesa, il glande rimane quasi completamente scoperto anche in flaccidità, solo parte della corona rimane leggermente coperta) I punti sono caduti tutti e il gonfiore completamente sparito. A questo punto vi chiedo: è normale che a 40 giorni dall'intervento il glande mi dia ancora fastidio a strofinarlo anche molto leggermente? Mi spiego meglio: non ho problemi a tenerlo negli slip o a "tamponarlo" ma se lo sfrego leggermente e con le dita o con un asciugamano, ad esempio, mi da molto fastidio per non dire dolore. Dovrò aspettare ancora molto tempo? E' chiaro che in questa condizione non posso nemmeno pensare di avere rapporti sessuali. E' possibile che avendo fatto l'intervento in età avanzata il problema non si risolva più? Ovviamente ho posto queste domande anche al mio andrologo che mi ha rassicurato ma io sono ugualmente proccupato e vorrei un vs parere. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore la risposta tessutale è assolutamente soggettiva e mai generalizzabile. Statisticamente dopo circa 2 mesi si ha un adattamento completo alla sensibilità locale, ma per chi ha vissuto più di 30 anni con il glande sempre coperto ovviamente l'adattamento può essere anche più lungo.
Può aiutarsi facendo uso di un gel che ripristina il normale trofismo della mucosa cercando di normalizzare l'eccessiva sensibilità locale, contatti il suo urologo e si faccia consigliare sul prodotto.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gent.le utente concordo con il collega esortandola ad avere pazienza perchè con il tempo l'aumento di sensibilità diminuirà.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
il problema può trovare un netto miglioramento con il passare del tempo, anche se 40 giorni non sono pochi. L'età non c'entra nulla. Fermo restando che non è superfluo informare di quello che accade il collega Chirurgo che L'ha operata.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO