Utente 331XXX
per circa cinque giorni mio figlio di 12 anni avvertiva una dolenzia, solo alla palpazione, alla base del testicolo sx.
dopo circa 5 gg fu sottoposto ad una visita ospedaliera che diagnosticava solo un trauma.
alla sera dello stesso gg lo scroto appariva ingrossato e rosso. fu condotto in un diverso ospedale ed operato dopo circa 12 ore (causa impossibilità di sottoporlo ad anestesia generale a stomaco pieno).
diagnosi post op.: torsione di 180 gradi test. sx; colore iniziale grigiastro, colore roseo dopo riposizionamento, operata lieve incisione superficiale per verificare positivamente afflusso di sangue, poi fissazione. Vorrei sapere se una una torsione di 180 gr puo' aver compromesso le cellule di Leydig e quelle di Sirtoli. Mio figlio avrà una normale puberta' ed una normale produzione ormonale anche da grande ? Dovrà fare dei controlli ? Quali e quando ? Sarà
fertile ? Fra i due mali, personalmente temo piu' uno squilibrio ormonale che non germinale. Cosa devo fare ? Grazie Aldo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cara lettrice,

è sempre difficile verificare i danni testicolari eventualmente sofferti da un testcolo a 12 anni.
Bisognerà aspettare il completamento della pubertà per poter valutare se il liquido seminale sia normale e se il testicolo conservi un trofismo (volume) normale
A mio pare dovrebbe stare tranquilla, importanti lesioni in genere non si manifestano dopo tale situazione
cari saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Se i Colleghi operatori hanno ritenuto di poter lasciare al suo posto il testicolo torto, devono giocoforza averne constatato l'integrità macroscopica una volta effettuata la derotazione. I danni microscopici dovuti alla pregressa ischemia non sono mai valutabili, se non a posteriori. E' assolutamente improbabile che vi saranno problemi connessi al danno della linea cellulare endocrina e quindi per la produzione ormonale testicolare e quindi per lo sviluppo puberale: tenga presente che il testicolo controlaterale è indenne.
Per quanto riguarda la fertilità, vero grande rebus in tali casi, impossibile esprimere giudizi in merito, seppure si sia in presenza di un testicolo controlaterale normale. Ma a tale proposito, io credo sia fortemente plausibile la necessità di procedre al "fissaggio" chirurgico del testicolo controlaterale, proprio per evitare seri futuri danni. Andava fatto contestualmente al primo intervento. Nessun Collega ha accennato a tale aspetto del problema?
Mi tenga informato, ci terrei personalmente.
Auguri affettuosi al Suo ragazzo ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO