Utente 146XXX
Buonasera, vorrei esporre il mio problema,ho diciotto anni da circa un anno e mezzo soffro di fistola pilonidale: a novembre del 2008 ho fatto il primo intervento a tecnica chiusa ma senza risultato infatti la fistola è risultata recidiva e ho conseguito il secondo intervento il nove ottobre del 2009 con tecnica aperta,il dopo intervento sono andato avanti con medicazioni,lavaggi e come si dice zaffare,le cose sembravano andare bene il tessuto cresceva e la cavità si riempiva.Il problema è che i due lembi della ferita non riuscivano a unirsi,così il chirurgo ha proposto di chiuderla mettendo dei punti,ho accettato,e con anestesia locale ha limato i due lembi e ha messo sei punti.Dopo due settimane li ho tolti,sembrava che la ferita si era chiusa ho continuato la medicazione e controllo dal chirurgo.Invece oggi quattro febbraio 2010 dopo neanche quattro giorni sono andato dal chirurgo per il controllo e medicazione ecco che la ferita è chiusa ma c'è un forellino, pensando che era il foro del punto,il chirurgo ha premuto ed è fuoriuscito del liquido bianco,ha preso una pinza inserendola nel foro e c'è ancora la cavità che è vuota e non fa chiudere definitavamente la ferita e non lo sa spiegare neanche lui dice che in quarantanni di lavoro è la prima volta che ha un caso così complesso che dopo un 'anno e mezzo e due interventi si arriva alla fine e la ferita non si rimargina.Ora fra quattro giorni mi fa un tampone per verificare se c'è la presenza di qualche batterio,sono stanco non posso fare sport non posso fare nulla..mi chiedevo se ci sono esami da fare e se Lei mi può aiutare a darmi una spiegazione perchè i due lembi non si uniscono,la ferita non è infetta e non fa male per fortuna.Mi chiedevo se è possibile fare una piccola plastica per poter unire i due lembi non avendo nessuna infezione.Grazie per l'attenzione e per un eventuale risposta,distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Pur essendo stato fatto tutto correttamente, in base a quanto scrive, è stato un po' sfortunato, cosa che a volte succede con questo tipo di patologia per la quale purtroppo, non esistono cure miracolose ma occorre sempre molta pazienza.
Alla sua domanda, teoricamente corretta, purtroppo puo' ripondere solo chi valuta personalmente il problema, nel suo caso credo corretto affidarsi al collega che la sta seguendo che, per quanto ha scritto, appare competente. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno dottore La ringrazio per la sua attenzione e risposta,porterò pazienza sperando che si chiuda la ferita Le farò sapere quando succederà.Le auguro buona giornata.