Utente 147XXX
Gentili Dottori,
sono un ragazzo di 15anni che fin da piccolo soffre della patologia del testicolo mobile o retrattile.
Dall'età di 6-7anni sono stato visitato da una dottoressa,il quale mi ha tastato con guanti e sapone cercando di far scendere il testicolo,almeno credo,e dicendomi di dimagrire perchè le gambe cicciotte(che ho ancora adesso) influiscono sul problema,infine consigliatemi sempre da lei ho fatto delle punture di ormoni.La dottoressa però non ha ritenuto di intervenire chirurgicamente ma di aspettare e di vedere più in là,perchè probabilmente il testicolo sarebbe sceso autonomamente.
Ora sono arrivato a 15anni e la situazione è che il testicolo sembra esser sceso o meglio è nello scroto(si ritira ogni tanto insieme all'altro in determinate occasioni come per esempio,gli stati d'animo o l'acqua fredda) ma è un pò più alto del testicolo dx e si è situato leggermente più avanti rispetto all'altro(a mio modesto parere perchè essendo obeso,lo spazio tra le coscie non è sufficiente e quindi si sposta leggermente in avanti,rispetto l'altro.)e ritengo importante sottolineare che ogni tanto mi reca fastidio.Per la mia età non ho ancora un andrologo di fiducia a cui recarmi,ecco perchè sono qui a scrivervi...
Secondo la vostra esperienza,il testicolo è "guarito" in un certo senso o sono ancora affetto da questa patologia? e se lo fossi dovrei farmi lo stesso controllare,e controllarlo periodicamente giusto? Dopo avervi raccontato tutto ciò in attesa di una vostra esauriente risposta vi ringrazio anticipatamente.
Distinti Saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
premettendo che non si può dire nulla di certo prescindendo da un visita andrologica diretta (alla quale ti incoraggio), di principio se i testicoli per la maggior parte del tempo sono entro lo scroto, anche se ad una diversa altezza fra loro, non vi è necessità di fare nulla.
[#2] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Dr. Pescatori la ringrazio della risposta,ci tenevo ad aggiungere che il testicolo sinistro(quello "ammalato") è anche leggermente girato verso destra,cioè non è perpendicolare con l'altro e non vorrei che ora ci sia pure una sub-torsione o torsione,adesso sto iniziando ad avere paura...cosa posso fare?
Mia madre mi vorrebbe riportare dall'endoclinologa(che cito sopra come dott.ssa) che tempo a dietro mi ha seguito,secondo lei è una figura professionale a cui posso rivolgermi(visto pure che mi ha già seguito in precedenza e conosce il tutto,c'è più confidenza) o sarebbe meglio informarmi e cercare un urologo,andrologo per prendere un visita?
[#3] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Tranquillo: la torsione è un evento acuto, cioè improvviso. Se la posizioe del tuo testicolo è sempre quella, e non ti dà fastidio. probabilmente non hai bisogno di nessuna valutazione specialistica.
[#4] dopo  
Utente 147XXX

Iscritto dal 2010
Dottore però questo cambiamento di posizione l'ho notato mentre giocavo a calcio,esattamente il movimento delle cosce ha creato questo spostamento.Ma comunque non ho avvertito fastidi persistenti solo che sentivo che qualcosa era cambiato,ma lì per lì,poi è passato,come se si fosse adattato,invece,per quanto riguarda i leggeri fastidi che avevo e ho ogni tanto prima di tutto questo,sono rimasti invariati.
Ciò che mi preoccupa è che lei dice che se non mi da fastidio non ho bisogno di farmi visitare,ma io avverto fastidio ogni tanto.
[#5] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
...nel dubbio una valutazione non fa mai male.