Utente 148XXX
Salve dottore, ho 27 anni e sono reduce da una pancreatite acuta edematosa e colecistite acuta esordita il 2 gennaio 2010. Tra le varie ecografie, tac e colangio fatte durante la degenza in ospedale è sempre risultata una coleciste alitiasica, tanto è che i medici avevano difficoltà a capire l'origine della pancreatite. Si sospettava comunque sedimento e microcalcoli così sono stata dimessa con la seguente cura: deursil 450 x2, creon 10000 x3 e pantoprazolo x2.
Ieri, a distanza di un mese mezzo, emerge per la prima volta dall'ecografia colecisti con microconcrezioni infundibulari, così il chirurgo mi consiglia la colecistectomia. Le domando se è possibile che nelle eco precendenti non abbiano trovato calcoli ed ora si. Le domando se secondo lei è proprio necessaria l'operazione visto che rappresenta un evento traumatico. Non può bastare l'assunzione di deursil per tenere sotto controllo l'insorgere di un altra pancreatite? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se è ragionevolmente accertato che la causa della pancreatte acuta è la litiasi biliare, la colecitectomia è sicuramnete indicata in linea di massima. La pancreatite acuta è una patologia seria. Auguri!