Utente 152XXX
salve, mio nonno che ha 82 anni, cadendo si è fratturato l'VIII costa. Ora è a letto immobile e con un dolore non molto sopportabile. Mi chiedevo se è il caso di fare una terapia particolare vista l'età e le altre patologie(ipertensione, ischemia)per es. terapia con derivati eparinici e fra quanto tempo dovremmo ripetere la radiografia.Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Scanagatta
32% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buongiorno,

in genere le fratture costali nell'anziano non richiedono l'immobilizzazione a letto (che è addirittura sconsigliata), e quindi non necessitano di terapia con eparine a basso peso molecolare, che, anzi, potrebbero indurre o peggiorare un possibile sanguinamento).
Bisogna dare una terapia antidolorifica adeguata (il dolore è forte e persistente,-per settimane/mesi- gli antidolorifici devono essere proseguiti per un mese) e ripetere la radiografia del torace dopo una settimana (nel caso di comparsa di difficoltà respiratoria tale esame può essere anticipato).

In caso di dolore non ben controllato il paziente respira superficialmente e si rischia una sovrapposizione batterica (polmonite).

Cordiali saluti.