Utente 656XXX
Buonasera
l'altro ieri ho avuto problemi di digestione e bruciori di stomaco alche andai alla guardia medica che mi ha prescriveva maloox....gli ho fatto anche notare che, testando il polso, i battiti non erano regolari. Il dottore mi riferiva di andare l'indomani dal medico curante per rappresentare il problema che secondo lui era aritmia e che con basse probabilita poteva essere correlato con il bruciore di stomaco (anni fa mi diagnosticarono un ernia iatale)....oggi vado dal mio medico che dopo aver controllato i battiti del cuore mi conferma una aritmia non spiegandomi granche se non il fatto di non preoccuparmi...alla mia richiesta di un ECG mi rispondeva che non era necessario.......come faccio a non preoccuparmi? Ho misurato i battiti del polso perche ho avuto questo fastidio allo stomaco altrimenti chi lo avrebbe mai fatto e quindi non so se quest'aritmia era gia presente..cosa mi consigliate di fare? Posso continuare a fare sport, faccio leggera corsa 1-2 volte la settimana per tenermi in forma dato che sto seguendo una dieta (peso 76 kg e son sceso di 14 kg). A cosa debbo fare attenzione e se questo "problema" è abbosognevole di cure o cosa?
Grazie per le risposte che vogliate fornirmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
in effetti se lei presenta un polso aritmico, in assenza di un banale ECG, è difficile risponderla on line sul suo quesito. Unica soluzione è sottoporsi ad una visita cardiologica.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 656XXX

Iscritto dal 2008
A seguito di problemi di aritmia mi prescrivevano un ecg le cui conclusioni sono state extrasistolia ventricolare di verosimile origine da spina irritativa gastrica, successivamente mi sono sottoposto ad una esofago-gastro-duedonoscopia la cui diagnosi è “ernia iatale da scivolamento” alche il mio medico curante mi prescriveva MOTILEX comprese da 0,5 mg . a giorni dovro sottopormi ad holter ecg.
Il medico mi dice di non preoccuparmi in quanto nella norma ma vorrei sapere se con l’assunzione di tale farmaco l’ernia iatale ne trarrà beneficio e di conseguenza l’aritmia?
Vi ringrazio per i consigli che mi vorrete dare
[#3] dopo  
Utente 656XXX

Iscritto dal 2008
a distanza di quasi un anno non ho ricevuto vostri consigli, vorrei cortesemente sapere se con l'extrasistolia ventricolare sx, si puo "convivere" e/o quali accorgimenti debbo far attenzione, e se il problema puo scomparire o rimmarra per sempre.
Grazie