Utente 137XXX
GENTILI DOTTORI AVREI URGENZA DI SAPERE IL SIGNIFICATO E SOPRATTUTTO IL DA FARSI IN RELAZIONE A QUESTA TC CON CONTRASTO CHE E' STATA FATTA AL PADRE DI MIO MARITO IN DATA 28/04/2010.PREMETTO CHE MIO SUOCERO E' STATO OPERATO CIRCA 8 ANNI FA PER UN TUMORE ALLA VESCICA DAL PROF. CARINI A FIRENZE, CON L'ASPORTAZIONE E RICOSTRUZIONE DELLA VESCICA,E DELLA PROSTATA. DOPO QUESTO INTERVENTO E' STATO DISCRETAMENTE,SE NON NEGLI ULTIMI MESI LAMENTAVA DOLORE AI RENI, QUINDI IL MEDICO GLI HA RICHIESTO UNA TC E QUESTO E' IL RISULTATO:


IN CORRISPONDENZA DELLA TESTA DEL PANCREAS E' VISIBILE UNA FORMAZIONE OVOIDALE CON MARGINI POLICICLICI,LA QUALE ALL'ESAME DIRETTO MOSTRA UNA DENSITA' SOVRAIDRICA CON SOTTILI SEPIMENTAZIONI INTERNE E PRESENTA UNA DISOMOGENEA IMPREGNAZIONE NELLE FASI CONTRASTOGRAFICHE DELL'ESAME.
IL REPERTO E' CARATTERIZZATO DA UN DIAMETRO ANTERO-POSTERIORE DI 20MM, DIAMETRO TRASVERSO DI 34MM E DIAMETRO LONGITUDINALE DI 34MM E NON HA UNIVOCO SIGNIFICATO DIAGNOSTICO POTREBBE TRATTARSI DI UNA FORMAZIONE DI TIPO CISTICO O PSEUDOCISTICO MA NON SI PUO'ESCLUDERE UNA LESIONE PROLIFERATIVA DELLA LINEA ADENO-CISTICA.NON SIGNIFICATIVE DILATAZIONI DEL DOTTO DI WIRSUNG.
COESISTONO NOTE DI IPOTROFIA DEL PANCREAS A LIVELLO DEL CORPO E DELLA CODA.IL FEGATO E' AUMENTATO DI VOLUME CON MARGINI ONDULATI E DENSITA' PARENCHIMALE DIFFUSAMENTE RIDOTTA COME PER FENOMENI DI STEATOSI.
SI RILEVA UNA LIEVE ECTASIA DELLE VIE BILIARI INTRAEPATICHE MAGGIORMENTE ACCENTUATA NEL LOBO DI SX OVE COESISTONO STRIE LAMINARI DI IPODENSITA' PARENCHIMALE POSSIBILI ESPRESSIONI DI FENOMENI COLANGITIGI.
IL COLEDOCO E' DILATATO E RAGGIUNGE UN CALIBRO MASSIMO DI 11MM.
NEI LIMITI DELLA NORMA LE GHIANDOLE SURRENALI E LA MILZA.
ENTRAMBI I RENI SONO IN SEDE CON PROFILO ONDULATO SPESSORE CORTICALE BILATELARMENTE RIDOTTO COME PER FENOMENI INVOLUTIVI, ED ELIMINANO IN MANIERA SINCRONA IL MEZZO DI CONTRASTO SOMMINISTRATO PER VIA VENOSA IN ASSENZA DI DILATAZIONI DELLE VIE ESCRETICI URINARIE.
A SX, IN SEDE CORTICALE MESORENALE, E' VISIBILE UNA FORMAZIONE CISTICA CENTIMETRICA.
IN ANAMNESI ESITI DI CISTECTOMIA CON NEOVESCICA ILEALE CHE APPARE REGOLARMENTE DISTESA CON PARETI PRIVE DI SIGNIFICATIVI ISPESSIMENTI.
LINFONODI MILLIMETRICI E SUBCENTIMETRICI IN SEDE INTERAORTOCAVALE E SUL DECORSO DELL'AORTA ADDOMINALE NEL TRATTO MEDIO-INFERIORE.
TUMEFAZIONE LINFONODALE IN SEDE INGUINALE SX CON DIAMETRO MASSIMO 29MM PARZIALMENTE CALCIFICATA.
NON SEGNI DI VERSAMENTO ASCITICO.
DIASTASI DEI MUSCOLI RETTI DELL'ADDOME CON LAPAROCELE MESOGASTRICO CONTENTE ANSE INTESTINALI
CALCIFICAZIONI PARIETALI DELL'AORTA E DEI SUOI RAMI.


RINGRAZIANDO ANTICIPATAMENTE ATTENDO UNA VOSTRA RISPOSTA

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

una diagnosi ed un consiglio non sono possibili solo con un referto tc senza inoltre poter vedere le immagini.

le dico cosa mancherebbe, l'età il decorso postopratorio del 1 intervento, se sono stati eseguiti controlli precedenti (clinici, laboratoristici, imaging), l'esame istologico del pezzo rimosso e queste sono le prime cose che mi vengono in mente.

sono importanti i sintomi: per esempio suo suocero è giallo (itterico) e da quanto tempo.

se può rispondermi le proverò ad abbozzare una risposta sempre con i limiti di una valutazione a distanza

cordiali saluti