Utente 176XXX
Salve,
grazie della possibilita di richiedere un consulto!

il mio problema è il seguente,ho 22 anni e o il presentimento che il mio pene si sia accorciato rispetto a quando avevo 13-14 anni!
cerco di spiegarmi meglio:
1)il mio pene lo vedo piu "morto",nel senso che alla base,mi sembra si muova con molta piu facilità di prima,come se non fosse "ancorato" a dovere(mi scuso per tutti questi termini,spero capiate),inoltre,prima me lo ricordavo piu solido,ma non in erezione,come se la pelle fosse piu compatta,ora me lo sento molto piu mobile,come se andasse per i fatti suoi,come un corpo estraneo,lo riconosco solo quando è in erezione,è li che l'ho notato piu corto,ma almeno è duro,altrimenti mi sta come appeso!

2)da quando sono adolescente,ho notato un ricurvamento verso sinistra,lessi su internet che fosse un problema di masturbazione,ora però,quando,è a riposo,me lo vedo,oltre che la solita curvatura,anche un pò ruotato,cioè il glande,non è piu compre prima parallelo al pavimento,nel caso in cui,ipoteticamente mettessimo il pene orizzonatale;ho paura,che sia,come rotto,sia per questo motivo,che per il precedente;

3)ultima cosa che noto di diverso,forse,sono le vene ad entrambi i lati,che mi sembrano molto piu viisibili!

in conclusione,me lo sento come se fosse un corpo estraneo,mi sembra piu corto sia da moscio,sia quando eretto.
mi sono operato per tagliare il frenulo 3 anni fa e nello stesso periodo,quasi,di varicocele!

vi rigrazio di qualsiasi aiuto,mi scuso per come ho scritto,ma spero capiate!
so che mi consiglierete una visita e avete ragione,ma gradirei,sapere qualcosa,che prima non me ne curavo troppo,ora mi sto preoccupando parecchio!

cordiali saluti!
per qualsiasi chiarimento,sono qui!grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da questa postazione , come ha già capito da solo, ci è difficile comprendere bene cosa è successo ed, in questi casi, sempre la cosa migliore da fare è una attenta valutazione clinica diretta per comprendere il suo eventuale "problema" e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche.

A questo punto è obblogatorio consigliarle una attenta valutazione clinica da parte di un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questo particolare tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/202-misure-pene.html .

Un cordiale saluto.



[#2] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2006
grazie della risposta!
forse ho aggiunto troppe notizie e sono stato prolisso nell'argomentare rendendo qualsiasi diagnosi impossibile!

le posso chiedere questo,è possibile che il pene sia fratturato,pur non avendo alcun tipo di dolore?
semplificando,cosa succede quando il pene si frattura?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

una "frattura" del pene ha come primo sintomo importante proprio il dolore!
[#4] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2006
grazie ancora!

buona serata!