Utente 163XXX
Salve, ho 28 anni, sono un tipo abbastanza ansioso. Col tempo ho imparato a controllare questo aspetto anche se non riesco a tenerla totalmente sotto controllo. Ultimamente ho scoperto che tutti questi problemi potrebbero anche derivare anche dalla tiroide, infatti ho appena effettuato gli esami standard del sangue: tsh 1,28 - ft3 4,26 - ft4 1,07. Gli esami se non ho capito male confermano un ipertiroidismo.

Ora veniamo al problema per cui vi sto contattando.
A. Da sempre quando ho un'erezione sembra come se fosse quasi incompleta: il pene sembra abbastanza rigido (parto da floscio a 6cm circa ed arrivo a rigido a 13cm circa) ma il glande non rimane mai totalmente scoperto, tende a ricoprirsi in parte.
B. Sono soggetto a ieaculazione precoce
C. Quando devo concludere con qualche ragazza capita molto spesso che vado in tilt e deludo...

Sono grave? :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la disfunzione erettile e la eiaculazione precoce,sono disagi sessuali frequenti ma non sempre costanti,che riconoscono genesi ansiogene e/o funzionali/organiche.Inoltre non e' chiaro il quadro anatomico legato al prepuzio/glande.A questo punto,onde evitare ulteriori defaillances,una visita presso un andrologo esperto,che ponga una diagnosi rigorosa,diventa necessaria,prima che si rafforzi una inadeguatezza che porti a ripetuti fallimenti.Cordialita'.