Utente 163XXX
buonasera Dott,il 3/03/10 ho effettuato un intervento per rimuovere un varicocele di III grado.a distanza di quasi 4 mesi avverto ancora forti dolori al testicolo(al tatto) e sotto la ferita.il dott che mi ha operato ed un altro specialista mi hanno detto che era normale,le vene dovevano "ritrovare" il loro percorso!ho fatto un ecografia ed una spermiocoltura:tutto ok, il varicocele non c'è piu' e non ci sono infezioni. Dopo diverse cure (Rocefin, Tauxib, Augmentin)e non passando il dolore lo specialista mi ha detto che il dolore potrebbe essere causato da una lesione del nervo. Ritiene tale ipotesi plausibile? inoltre, le chiedevo se poteva essersi verificata una lesione della vena spermatica, l'ecografia l'avrebbe evidenziato? grazie mille. saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Campo
28% attività
0% attualità
12% socialità
VERONA (VR)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
la lesione della vena spermatica è da escludere perche è stata legata e sezionata.Sposerei l'ipotesi di un possibile lesione di un piccolissimo nervo.Da questa sede e senza una valutazione diretta non è possibile dire di più.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
grazie dottore. a distanza di altri 2 mesi e dopo diverse visite specialistiche fatte,altri 2 dottori mi hanno diagnosticato tale ipotesi. non c'è la possibilie di verificare in alcun modo tale lesione? l'ultimo dottore di ha consigliato di effettuare una terapia del dolore (la cura comprende 5 gg di laroxyl,2 cpr al gg di patrol e 2 cpr di un integratore). ma i tempi di guarigione sono molto lunghi?puo' tale situazione alla lunga andare a danneggiare il testicolo alterando il flusso spermatico? grazie. saluti.