Utente 118XXX
A luglio 2009, a seguito di visita urologica c/o l'ospedale Silvestrini di Perugia, sono risultato affetto da "Oligoastenospermia" in quanto i due spermiogrammi ivi svolti a distanza di venti giorni, hanno sostanzialmente evidenziato un numero di spermatozoi pari a 4 milioni/ml.
Orbene, dopo una cura di 60 gg. a base di Ezerex e gli ultimi 15 gg. di Flaminase, in data 28.09.2009 ho effettuato nuovamente lo spermiogramma sempre a Perugia, con l'amaro esito di soli 0,5 milioni/ml di spermatozoi, per giunta l'80% dei quali immobili, ripetuto poi a gennaio dell'anno in corso con l'esito di 2 milioni/ml spermatozoi con il solo 2% di forme normali.
Tramite ecocolordoppler mi é stato riscontrato un varicocele sx di I° di tipo emodinamico mentre i dosaggi ormonali non hanno evidenziato anomalie.
Seguendo il consiglio dell'andrologo di Perugia e di altro specialista di Napoli, in data 22.02.2010 sono stato operato di varicocele sx di primo grado mediante legatura classica delle vene spermatiche e la scorsa settimana, nonostante 5-6 gg. prima ho avuto una febbre di 38,5° ho effettuato uno spermiogramma nel quale le forme normali sono salite al 4% mentre il numero è salito ad 8 milioni/ml risultato mai raggiunto prima.
Volevo chiedere se, secondo voi, l'aumento del numero degli spermatozoi possa essere dovuto all'intervento di varicocele sebbene di modesto I° ovvero possa trattarsi di una normale fluttuazione del liquido seminale e se con questi parametri possa avere la possibilità di un concepimento, non dico naturale, ma almeno assistito.
L'occasione è lieta per porre distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la legatura di un I grado di varicocele non è facile che porti a simili miglioramenti. Soprattutto se pochi giornio prikma ha avuto febbre. Con 8 milioni difficile concepire, in otgni caso meglio attendere conferme di quel dato.
[#2] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dott. Cavallini la difficoltà a concepire di cui parla riguarda il concepimento naturale ovvero con tali dati è altresì arduo il ricorso ad una tecnica di PMA?
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Parlo di concepimento naturale. in ogni caso anche i risultai PMA sono legati a qualità spermiogramma. Meglio atttendere conferme dal dato.