Utente 967XXX
Salve, questa è la mia "storia clinica": 1 anno fa subii un intervento di frenulotomia per fimosi serrata...dopo l'intervento riuscivo a scoprire il glande ma solo quando non in erezione...solo a marzo di quest'anno ho fatto il secondo intervento per la fimosi consistente in una rimozione di una piccola parte del prepuzio, molto meno della metà...ma in seguito non scoprivo il glande ora nè in erezione nè a pene normale perchè c'è stata una sclerosi nella cicatrizzazione e quindi la formazione di uno strato "duro" di pelle che mi impediva ciò...allora sono stato operato per la TERZA volta ora con una circoncisione completa circa 2 settimane fa...la mia domanda è questa: intorno alla prima settimana post operazione quando medicavo la zona notavo che i punti erano all'interno della pelle rimasta, ovvero per vederli dovevo scoprire di poco l'asta;inoltre, quando urinavo notavo che comunque riuscivo a far salire la pelle rimasta su parte del glande (quindi la normalità); ad oggi invece la mia paura è che c'è stata una nuova sclerosi poichè i punti rimasti è come se fossero fuoriusciti, ovvero li vedo senza scoprire, e pare che abbiano "legato" la pelle esterna dell'asta con quella di colore più chiaro all'interno(cioè quella "rosa" che si vede solo scoprendo)...e in più proprio per questo mi è impossibile far salire la pelle sul glande, come se si fosse riformato quello strato "duro" della 2^ operazione, cosa che prima non succedeva.
So bene che dovrei farmi vedere dal chirurgo che mi ha operato ma purtroppo sarà assente per un po' e io fra qualche giorno parto quindi questo problema sarà rimandato a settembre e non vorrei ciò. Prego quindi voi di aiutarmi (se è il caso posso allegare poi anche foto in privato)sperando che non sia successa la stessa cosa della 2^ volta.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a quanto descrive, e c oi limiti telematici, la cosa mi sembra normale. Ovvio a glande scoperto vede i punti cghe saldano la pelle del pene (più scura) alla pelle (più chiara)del glande.
[#2] dopo  
Utente 967XXX

Iscritto dal 2009
Forse ho sbagliato io ad esprimermi...il glande è sempre scoperto perchè ho fatto una circoncisione completa...il problema è che una settimana fa la pelle saliva scendeva etc ed era normale...ora non sale più come se fosse bloccata inevitabilmente ed è fuoriuscita non la pelle chiara del glande come Lei forse ha capito ma quella dell'asta che invece di essere visibile solo quando io scopro l'asta lo è sempre e quella "rosa" ha formato un "cuscinetto" rigonfio proprio sotto la corona del glande appena finisce, come una diga che mi impedisce ORA di portare su la pelle.
Scusate tutte queste metafore ma tento di spiegare bene la cosa.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Se si è gonfiata negli giorni vale la pena darle una sistemata manuale dal suo chirurgo. Altro non so dire di qua.
[#4] dopo  
Utente 967XXX

Iscritto dal 2009
Intende un QUARTO intervento per sistemare quella che io credo da profano essere pelle interna cresciuta in eccesso e che mi impedisce i movimenti della pelle dell'asta rimasta?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
intendo sistemata manuale. Di più npon so dire.