Utente 161XXX
Sono diversi mesi che ho una modesta quantità di grumi gelatinosi nello sperma. Non ho dolori o problemi ai testicoli, recentemente ho fatto una visita urologica e il dottore ha detto che non vi è alcun tipo di problema. E che i grumi potrebbero essere una leggera infiammazione e mi ha consigliato una spermiocultura.

Ma quei grumi cosa sono? Possono portare a delle complicazioni se non curati? O vi è anche la possibilità che guarisca da soli?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

è ben noto che entro 5 minuti dall’eiaculazione lo sperma umano coagula per assumere l’aspetto di una gelatina semisolida (questo processo che serve a “fermare” il liquido seminale e gli spermatozoi a livello vaginale è dovuto alle varie “sostanze” contenute nelle secrezioni di origine dalle vescicole seminali).

Entro 5-20 minuti poi il tutto si trasforma in un liquido viscoso per un processo di liquefazione che invece è legato soprattutto alle “sostanze” contenute nella frazione dell’eiaculato che proviene dalla prostata e dalle ghiandole del Cowper.

La presenza di "grumi" oltre questo termine, come ben detto dal suo medico , potrebbero indicarci un problema a livello di queste strutture e ghiandole.

Ora però bisogna sentire in diretta un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.