Utente 164XXX
Salve,
mi è stata diagnosticata una Fistola sacro coccigea (già aperta), e prenotato intervento presso ASL in regime di Day Surgery per il 23 Settebre, tra piu di 2 mesi, volevo sapere se in Torino c'è un centro specializzato!

Inoltre mi hanno consigliato di medicare 2 volte al giorno la ferita con una pomata "Aureimicina 3% Unguento" e farsi il bidè con l'amuchina!

Mi chiedevo se posso fare la doccia tranquillamente, visto che la ferita è scoperta, e se cè qualche "regola" da seguire, premetto che non ho male, ma un fastidio.

Io lavoro come autista, 5 gg a settimana c'è qualche regola da seguire in particolare?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Relativamente alla doccia in linea di massima non ci sono problemi particolari. Per quanto riguarda l' intervento, viene eseguito da qualsiasi reparto di chirurgia.Considerata l' attesa, potrebbe essere utile verificare la possibilita' di un appuntamento un po' piu'prossimo in altra struttura a sua scelta di Torino o dintorni. Auguri!
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
grazie per la celere risposta, volevo chiederle se puo indirizzarmi su uno specilaista in torino.

ho senito che ci sono 2 tipi di interventi uno meno invasivo e senza punti di sutura Tale tecnica comporta l’utilizzo di piccole lame circolari (Trefine)e una più invasiva con asportazione maggiore di tessuto. Con la prima tecnica l’incidenza di recidive si aggira intorno al 10% con un miglioramento di circa il 15% rispetto alle altre tecniche.
Mi conferma questo? dovrò farlo presente al chirurgo di questa Tecnica?

ho già sentito vari posti per l'intervento ma il primo è per il 23 settembre, mi conviene andare da privato? la spesa a quanto si aggirerebbe?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Relativamente alla tecnica chirurgica, il chirurgo che la visiterà valuterà la tecnica piu' indicata nel suo caso specifico e non credo sia utile 'suggerirgli' una tecnica piuttosto che un' altra.
Relativamente ai tempi di attesa, francamente mi sembra un po' strano che in Torino e dintorni non ci sia una struttura pubblica in grado di eseguire l' intervento in tempi piu' contenuti, pur tendendo conto del fatto che le liste di attesa tengono conto ovviamente dell' ordine di prenotazione e degli interventi per malattie tumorali che ovviamente hanno la precedenza e la cui affluenza è poco prevedibile.Considerato il tipo di intervento, come le dicevo eseguito in ogni struttura, le consiglierei di verificare ad esempio nei piccoli ospedali dell' hinterland torinese.
Come le dicevo relativamente al chirurgo, non è necessaria una particolare 'competenza' per eseguire correttamente questo intervento, alla portata di qualsiasi specialista in chirurgia.
Relativamente al privato, ovviamente se desidera è libero di rivolgersi alla struttura che desidera dove le comunicheranno anche i relativi onorari.
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve,
ho chiamto 5 struture diverse e mi sn sentito dire che c'era posto solo ad ottobre, ho trovato per il 23 settebre alla mia ASL di competenza solo perchè sono un dipendente di essa.

La cosa che mi preoccupa che dalla fistola è un continuo uscire di pus/sangue, mi chiedo potro andare avanti cosi fino a settembre??

Inoltre mi preoccuca alcune complicanze dovuta alla tempistica, mi spiego meglio far passare cosi tanto tempo puo intaccare il colon??altre fistole ben piu gravi??

Grazie
[#5] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Escludendo l' eventualità di complicanze interessanti il colon, se i sintomi sono importanti, essendo un dipendente asl sapra' che il suo medico di base mediante bollino verde, puo' richiedere una visita chirurgica che deve essere erogata entro 72 ore dalla struttura alla quale si rivolge.Qualora il chirurgo ravvisi una particolare urgenza, programmera' l' eventuale intervento nei tempi indicati.
Resto stupito di quanto mi scrive, le assicuro che nella mia regione i tempi sarebbero inferiori e non credevo ci fossero differenze cosi' importanti con il Piemonte.