Utente 135XXX
buongiorno. Vorrei avevere maggiori delucidazioni su un caso di PERICARDITE ACUTA. In data 29/06/2010, mio padre (55 anni e fumatore) è stato sottoposto a ricorvero perchè avvertiva forti dolori al petto e alla spalla. I medici segnalarono un caso di PERICARDITE ACUTA e dopo una settimana di terapia con aspirina, per flebo prima e per via orale dopo,venne dimesso.
Durante il ricovero sono stati eseguiti tutti gli esami: prelievi di sangue, ecografia, elettrocardiogramma e TAC con contrasto ( esame svolto al momento del ricovero). Tutti gli esami sono risultati NEGATIVI.
In data 8/07/2010 mio padre ha avuto forti dolori alla spalla, e recatosi dal medico curante, gli è stato proposto di prendere a distanza di 12 ore compresse di MUSCORIL per allevviare il dolore.
Vorrei sapere le eventuali cause e se i continui dolori muscolari, debolezza e piccoli problemi respiratori dipendano dalla patologia avuta oppure da casi piu problematici.
Convinto di un vostro rapido riscontro colgo l'occasione per porVi cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la pericardite non comporta particolari dolori toracici, per cui la sintomatologia da lei riportata, può effettivamente avere origine prettamente muscolare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Ringrazio per la tempestività. Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 135XXX

Iscritto dal 2009
Gentile dott. Martino,
in seguito agli episodi dimostratisi nei mesi precedenti, oggi mio padre ha eseguito un day hospital per controllare la sua situazione.
Qualche giorno fa ha avvertito lievi dolori al petto simili a quelli precedenti ma di entità molto ridotta.
Oggi ha fatto un elettrocardiogramma con esito:
frequenza 68 BPM
Intervallo PR 156 ms
Durata QRS 78 ms
QT/QTc 376/399 ms
Assi P-R-T 47-27-26
PA 90/60.
Inoltre ha eseguito un prelievo ematochimico con esiti negatitivi. Da qui è emersa soltanto una piccola infiammazione.
Lei ritiene oppurtuno il ricovero alla luce di quanto detto? Il dolore puo riacutizzarsi nel corso del tempo?
Puo trattarsi di un caso di Pericardite recidiva?
Convinto di un Suo rapido riscontro colgo l'occasione per porLe cordiali saluti.