Utente 166XXX
Gentili dottori,

ho 24 anni e il mio problema è una peluria eccessiva che non risparmia praticamente alcuna zona del corpo. I controlli ginecologici e i dosaggi ormonali che ho effettuato non hanno evidenziato alcuna anomalia.
Resta però il problema estetico, ugualmente rilevante, che sta condizionando non poco la mia vita.
Ho deciso di provare la soluzione del laser, ben sapendo che la strada è in salita, la depilazione definitiva è una chimera, e i prezzi non sono esattamente stracciati…
Rivolgo perciò a voi un paio di domande:
- premettendo che ho carnagione chiara e peli castani scuri, da quale laser posso aspettarmi i risultati migliori?
- esiste il pericolo di effetti collaterali? Si segnalano eventuali controindicazioni?

Ma soprattutto: sono di Milano, potreste consigliarmi un centro medico estetico serio e affidabile che effettui tale trattamento con il laser più appropriato? Non so davvero a chi rivolgermi, anche perché la maggior parte dei centri che sto vagliando via web continua a promettere trattamenti di “epilazione definitiva”, cosa che mi fa un po’ dubitare della loro serietà!

Vi ringrazio per l’attenzione e vi auguro buon lavoro.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

per,sonalmente ritengo la luce pulsata dermatologica con manipolo selettivo epilatorio e dosaggi adeguati, una fra le migliori terapie in tema di epilazione permanente.

Si rivolga al dermatologo che potrà seguirla in questo tragitto.

Cari saluti

Dott. LAINO, Roma Centro Dermatologico
[#2] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentilissima Utente,
avendo carnagione chiara il laser certamente più efficacie è l'alessandrite seguito dal 1064 ad impulso lungo.
Se gli apparecchi sono al top di gamma ed il personale esperto gli effetti collaterali dovrebbero essere ridotti al minimo.
La luce pulsata è altresì un valido strumento ma i modelli e le marche sono molti e spesso non di buon livello quindi è impossibile dare un giudizio preciso. Gli effetti collaterali con una luce pulsata di bassa qualità sono più frequenti e principalmente rappresentati da ustioni epidermiche o dermiche secondarie al troppo calore che il manipolo ha rilasciato sulla superficie cutanea.
Di più - in questa sede - è impossibile aggiungere.
Al solito raccomando di farsi rilasciare marca e modello dell'apparecchiatura utilizzata nonchè i parametri impiegati per il trattamento (fluenza, tempo di esposizione, ecc...): senza di questi sarà poi difficile esprimere un parere sull'appropriatezza dell'intervento al quale si è sottoposta.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Debbo aggiungere per forza
di cose un perfezionamento a quanto asserito dal collega Brunelli e che sembra smentire quanto da me asserito:

sia la carnagione Chiara che la carnagione più scura possono trovare grandi giovamenti dalla luce pulsata dermatologica :

quando il sottoscritto parla di luce pulsata "dermatologica" si riferisce a strumentazioni MEDICALI - quindi COSTANTEMENTE di alta qualità
e SEMPRE uilizzare da personale speciaistico.

Personalmente posso confermare quanto detto in precedenza in base alla
mia esperienza su tutti i tipi di laser citati(alessandrite nd tag e luce pulsata dermatologica ad alta intensità )

sul tema dei rischi di ustioni citati dal collega asserisco che sono possibili con ogni tipo di laser e solo quando ci sono errori nella selzione del paziente nella scelta dei settaggi : cose che il dermatologo e' e deve essere in grado di limitare al minimo !

Parlare fra l'altro di gold standard O di strumento migliore in tema di Epilazione permanente non e' a personale avviso corretto:

esistono alcuni laser in grado di garantire ottimi risultati e a personale parere nella scala delle performance laseristiche ritengo l'alessandrite nettamente superiore al nd yag per i fototipi chiari

La luce pulsata a differenza di questi laser lavora su superfici più ampie avendo un cristallo solitamente Di ampiezza di alcuni cm.

La sicurezza e la qualità dei laser medicali e' relativa a diversi parametri ma sempre (attenzione ai laser cinesi ad esempio. Garantita da certificazioni visibili dal paziente su richiesta e prima di ogni inizio ciclo epilatorio.

Rivolgersi al dermatologo e' il miglior riferimento questo si! Si diffidi degli ambiti non medici
[#4] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottor Laino, gentile dottor Brunelli,
vi ringrazio per i vostri interventi.

Cercherò di informarmi meglio circa le apparecchiature impiegate nei centri che sto prendendo in considerazione; mi riservo eventualmente di approfittare ancora della vostra disponibilità e chiedervi in questa sede un ulteriore parere sulle strumentazioni in oggetto. Nonostante abbia cercato, anche nel passato, di apprendere qualcosa di più a questo riguardo, non è facile per chi non è tecnico orientarsi al meglio.

Vi ringrazio ancora per l’interessamento e vi rinnovo l’augurio di buon lavoro.
Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Perdonate la replica ma l'argomento è di mio particolare interesse ed eventualmente potremmo fare un dibattito pubblico su questo.
Chiedo scusa al Collega Laino ma purtroppo l'asserzione che le apparecchiature medicali siano costantemente di alta qualità non è vera. Sia per quanto concerne i laser che, a maggior ragione, per quanto concerne la luce pulsata. Che possano rispettare i parametri di sicurezza elettrica questo è obbligatorio, anche per laser cinesi, altrimenti non verrebbero commercializzati. Ma a parità di sorgente possono esserci differenze talora drammatiche come accade ad esempio tra due laser q switched (non è un caso che alcuni laser q switched per la rimozione tatuaggi di fabbricazione cinese costino 12.000 euro e quelli made in USA otre 100.000).
Sia come società scientifica (ADOI) che come High Tech network (www.hightechdermo.eu) siamo impegnati a promuovere il buon utilizzo delle aparecchiature ma soprattutto siamo portati a valorizzare gli apparecchi di pregio che purtroppo stanno scomparendo a causa dell'appiattimento verso il basso della tecnologia.
Tanto dovevo per precisare, non torno sull'argomento in questo spazio per evitare che divenga un dialogo.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottor Brunelli,

mi perdoni se intervengo in una conversazione che ha preso una piega per me ormai troppo tecnica-scientifica per essere intesa, ma che ritengo tuttavia ugualmente interessante perché è specchio della difficoltà – per l’utente inesperto, che dovrebbe in ultimo sottoporsi al trattamento, e si spera in una certa misura anche beneficiarne – di orientarsi nella giungla delle offerte proposte da vari centri medici estetici. Laser, luce pulsata, e qualcuno che sostiene la validità dell’elettrocoagulazione.
Nel percorso che mi appresto a intraprendere vorrei affidarmi a uno specialista qualificato che sappia guidarmi al meglio; non ho certo mai preso in considerazione l’opportunità di recarmi da un estetista per la risoluzione del mio problema.
Ma quali sono gli strumenti che il cliente ha a propria disposizione per sondare l’affidabilità di un centro che effettui trattamenti del genere, pur nella diversità – chiaramente ammissibile e lecita – delle scuole di pensiero circa la validità di un metodo piuttosto che di un altro? Esiste un circuito accreditato e sicuro di strutture, centri e di specialisti affidabili e aggiornati che dia la possibilità a me, come pure a chi vive una situazione analoga alla mia, di non operare una scelta, per così dire, alla cieca?
Magari sono io che non ho saputo svolgere correttamente la mia ricerca; del resto, una delle mie richieste mirava a ottenere il recapito di un centro o di un medico che a Milano potesse aiutarmi nella risoluzione di questo problema, richiesta da me formulata immaginando, comunque, come in questa sede vi sia impossibile fornire suggerimenti di questo genere.

Ringrazio ora più che mai dell’attenzione; con queste righe volevo solo manifestare la difficoltà che sto avendo nel decidere a chi affidarmi nel passo che ho deciso di fare. Del resto, c’è di mezzo la mia pelle: e sono sicura che a voi, dottori dermatologi, che ne avete fatto oggetto dei vostri studi e della vostra professione, non sfugga affatto l’importanza e il valore di ciò a cui mi riferisco.

Vi saluto cordialmente
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

sono lieto di aver contribuito a fornire in piccolo aiuto:

il succo della questione che mi piace portare alla portata dell'utente, e' questo:

si affidi al dermatologo!

Tutto il resto e' vero e confermo : i laser possono essere più o meno costosi e vale quindi la differenza di qualità : dal dermatolgo questo non accade e può fidarsi, sempre! Ma mi di averlo già detto..esistono laser cinesi di oni tipo dal neodimio yag all'alessandrite
: per questo non capivo perché il collega screditasse SOLO la luce pulsata dermatologica ma per carità confido d'ufficio nella buona fede!

Per il resto mi piace il richiamo alla società scientifica Nazionale di personale appartenenza(si guardi pure il mio curriculum visibile a tutti) e riferimento ma mi piace parlare in tal sede sempre a titolo personale anche perché le comunicazioni societarie debbono rispettare taluni criteri e regole e non mi pare certo questa la sede, pur comprendendo la buona fede del mio gentile collega.


Carissimi saluti
[#8] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Rispondo al paziente:
"esiste un circuito accreditato e sicuro di strutture, centri e di specialisti affidabili e aggiornati che dia la possibilità a me, come pure a chi vive una situazione analoga alla mia, di non operare una scelta, per così dire, alla cieca?"
La mia risposta purtroppo è no. Ed è per questo che insisto molto sui concetti espressi.
Io non le posso dire in questa sede usi questa marca piuttosto che questa altra, questo apparecchio piuttosto dell'altro. Purtroppo anche alcuni specialisti impiegano apparecchi di bassa qualità e ciò discredita l'intero settore. Ritornando all'esempio del tatuaggio (che è neutrale) se un soggetto si rivolge a professionisti che utilizzano laser q switched di bassa qualità può non ottenere risultato o, peggio, riportare esiti sgraditi. Se utilizza un apparecchio top di gamma molto difficilmente avrà dei problemi.
Ma voi, utenza, non conoscete queste differenze.
E' per questo che mi raccomando di farvi rilasciare gli estremi delle apparecchiature che vengono utilizzate sulla vostra pelle. Anche perché è un vostro diritto conoscere cosa è stato utilizzato e con quali parametri, come si fa per altre applicazioni medicali.
Le società scientifiche lavorano affinché migliori l'aspetto di trasparenza in questo settore.
Di nuovo cordiali saluti.
[#9] dopo  
Utente 166XXX

Iscritto dal 2010
Gentile dottor Laino, gentile dottor Brunelli,

ringrazio ancora una volta della partecipazione.

Il contributo del dottor Brunelli è illuminante circa l’attuale stato di cose in questo campo, che appare piuttosto nebuloso a chi provi ad accostarsene da profano.
Si può dunque sperare che in futuro, sotto la spinta e grazie all’impegno di professionisti seri e qualificati, le cose cambino e si instauri un’effettiva trasparenza che faciliti il percorso del paziente.
Del resto la trasparenza è spesso invocata in molti ambiti, e personaggi che screditano l’intero settore di appartenza… direi che si registrano ovunque, purtroppo, e a tutti i livelli.
Per quanto mi riguarda prima o poi dovrò fare una scelta, e a questo punto non posso che sperare di finire in buone mani. Mi riservo comunque, come già scritto in un mio precedente intervento, di tornare a chiedervi lumi in questa sede.

Vi auguro buon lavoro e vi ringrazio per l’utile e prezioso servizio che offrite.
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Continuo e ovviamente chiudo per non tediare gli interlocutori tutti, che degli Specialisti in Dermatologica ci si può e ci si deve fidare !

Non ho intenzione di fare una difesa a oltranza della categoria ma ravviso la necessità di effettuare dei distinguo fra ciò che E' un ATTO MEDICO SPECIALISTICO e ciò che NON è un atto medico.

gettare ombre sulla Professionalità dei Medici (anche adombrando utilizzo di strumentazioni scadenti si può ottenere questo) fa a mio avviso 2 danni:

1. non si fa bene alla tutela del rapporto medico-paziente e non si contribuisce alla implementazione di questo rapporto

2. si alimentano i canali paralleli che giovano dell'aumento della distanza di questo rapporto

Mi spiace dover aggiungere questo concetto ma sono certo che il Collega Brunelli sia con me nella tutela della nostra Professione e dei Professionisti Medici: è fuori dall'ambito medico che si creano i problemi, all'interno di questo ambito i problemi si possono risolvere sempre e con la collaborazione delle parti.

Dott. LAINO, Roma Centro Dermatologico