Utente 167XXX
Gent.mo Dottore,
>ho 37 anni, alta 1,60. Sono sempre stata di costituzione magra (già di
>famiglia dalla parte della nonna e papà ). Prima di sposarmi pesavo 47 kg.
>L'anno del matrimonio, ho sospeso pillola gracial e per un pò di stress sono
>arrivata a 42 kg. Ho recuperato 2-3 i kg persi (forse perchè sono un tipo
>ansiosa) tra lavoro, casa e facende domestiche...pur mangiando primo, secondo a
>pranzo e cena e mai saltando la colazione. In agosto 2008 ho cercato un bimbo
>ed ho iniziato la bellissima gravidanza 8pesavo 41 kg dopo avere trascorsom
>vacanze in egitto). Nove splendidi mesi senza un minimo disturbo e arrivata a
>pesare a fine dei 9 mesi ben 64 kg.
>Da maggio 2009, dopo il parto lì ho persi tutti: sempre per colpa dello stress
>nel ruolo di mamma apprensiva, dopo 4 mesi, ripreso il lavoro e ora il mio
>bimbo ha 13 mesi e peso meno di prima 40 kg. In qs gg ho avuto un virus
>gastrointestinale e mangiando poco, io scensdo subito con i kg.
>
>Cosa devo fare per recuiperare un pò di peso? Non mi manca la forza, ma dopo
>una giornata di lavoro, bimbo e casa, mi sento a pezzi.
>
>Il mio problema è lo stress che accellera il metabolismo, a volte mi sveglio
>agitata per le tante cose che devo fare.
>
>Mi potrebbe indicare qualcosa per prendere peso o stare più calma?
>
>Grazie mille. La saluto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Indubbiamente la gastroenterite di cui ha recentemente sofferto puo' far perdere parecchi liquidi e portare ad una condizione di estrema affaticabilita' come quella da lei rilevata. Non credo pero' che ci sia bisogno di "prendere peso" come scrive lei, anche se di questo dovrebbe parlarne con un Dietologo: il sottoscritto peraltro, in qualita' di Chirurgo, ben poco puo' fare per rispondere a questa sua esigenza. E' invece importante che lei sia in buona salute ma, ripeto, non deve farne una lotta tra lei e la bilancia. Per quanto riguarda l'ansia non e' certo possibile darle indicazioni senza visitarla, pero' per questo puo' sicuramente contare sul supporto che potra' fornirle il suo Medico di Famiglia.
Cordiali saluti