Utente 125XXX
buonasera..ho un problema di eiaculazione precoce... che medicinale mi potrebbe consigliare x aiutarmi? anche di erboristeria che e meglio....graziee

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Del Grasso
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Prima di suggerire la terapia occorre cercare di capire la causa dell'eiacolazione precoce. Solo dopo aver inquadrato la patologia possiamo parlare di eventuali farmaci. Deve perciò parlare del problema con il suo medico di base che molto probabilmente la invierà dallo specialista andrologo. Saluti.
[#2] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Concordo pienamente con il collega
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
l'eiaculazione precoce, necessita di una diagnosi effettuata dall'andrologo, che possa escludere cause organiche o infiammatorie.
L’aspetto diagnostico dell’eiaculazione precoce, è estremamente complesso,sia per quel che riguarda la riluttanza e riservatezza del paziente nell’esporre le proprie difficoltà, che per quell’aspetto di soggettività che riguarda l’esperienza di precocità.
E’ indispensabile,ai fini diagnostici,investigare il tempo oggettivo dell’eiaculazione ,il tempo di latenza dell’eiaculazione intra-vaginale( due o tre spinte o,fuori dall’ambito vaginale),l’esperienza soggettiva della capacità di controllo,di soddisfazione del paziente e della partner e la variabile associata alla preoccupazione ed ansia ed alle dinamiche della relazione in cui si manifesta.
Per quanto riguarda le cause, in ambito sessuologico, si parla di multifattorialità ,vi sono diverse cause,a vari livelli(personali,di coppia,iatrogeni, da cattivo apprendimento sessuale,generali,psicologici,intrapsichici),che interagendo tra di loro,producono e mantengono il disturbo clinico.
Ai fini terapeutici, le suggerirei di rivolgersi ad uno psicologo-psicoterapeuta, perfezionato in sessuologia clinica, che possa lavorare su psiche-soma e sessualità.
Auguri
[#4] dopo  
Dr. Andrea Del Grasso
28% attività
0% attualità
12% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Riassumendo: se crede di soffrire di eiaculazione precoce deve recarsi dal proprio medico di base che le prescriverà una visita andrologica. L'andrologo deve capire se il problema è importante o lieve, deve indagare la causa e suggerire una terapia. In questo percorso anche lo psicologo/sessuologo può aiutarla moltissimo ad affrontare il problema sotto questo aspetto ma è comunque essenziale che prima esegua una visita medica andrologica.
[#5] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
può anche leggere questo articolo sull'EP in aggiunta alle informazioni fornite dai Colleghi.

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/209-eiaculazione-precoce.html

Per il resto mi trovo d'accordo con i Colleghi nell'indicarle l'associazione tra consulenza andrologica e psicologica.