Utente 113XXX
salve dottore di ernia sono sto operato gia 2 volte e lultim volta nel 2009 mi hanno applicato una retina. ora da diverso tempo accuso forti crampi lungo tutt la parete gasterica mi hanno fatto un ecografia e mi dicono che non ci sono evidenti ernie paraombelicali non valutabile il retroperitreo per la presenza di meteorismo intestinale . vado ad evacuare 2 0 3 volte al di feci normali non diarreoiche e mi sento un po meglio ora il chirurgo che mi ha operato dice che deve di nuovo aprirmi per laparocele . sono disorientato
potrebbe essere dovuto al mangiare ? questi episodi mi capitano dopo mangiato sono stto al ps e non vedeno niente puo essere appendicite ? ma non o febbre grazie della sua risposta dimenticavo ho 41 anni e sono in sovrappeso sigh!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
se ho capito bene, è stata posta diagnosi di laparocele, che potrebbe ben giustificare i suoi sintomi e la cui terapia è chirurgica.Auguri!
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
wue che velocita mmai capitato allora conferma quanto detto dal chirurgo operazione ! che esame potrei fare per escludere altre cose? cioe io non mi sento sicuro io o gia avuto lernia 2 volte e non mia mai fatto cosi male si puo essere rotta la retina? oppure spostata? non mi fa male solo il tratto dell ombellico ma tutta la cintura : cmq grazie dottore della sua risposta grzie
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prego, a volte succede quando siamo davanti al computer nel momento in cui viene posto il quesito.
Detto questo, ovviamente a distanza senza una visita non posso confermare ne' smentire nulla: ho solo detto che la diagnosi fatta di persona dal chirurgo che la segue appare compatibile con i sintomi e, in questo caso, la terapia è chirurgica.