Utente 170XXX
Salve a tutti. Volevo innanzitutto congratularmi con voi e ringraziarvi per la professionalità e la disponibilità che mettete a nostra disposizione. Io ho un problema grosso, che influenza negativamente da sempre la mia vita sessuale: una enorme ipersensibilità al glande. Ho letto diversi casi simili al mio, però vedo che consigliate sempre (com'è giusto che sia) una visita specialistica. Ho 19 anni ed il mio problema è che ho una grandissima vergogna e paura che visitandomi il medico possa farmi male, oltre il fatto che (date precedenti esperienze) è possibile che magari io riesca a superare le mie paure e a farmi visitare, ricevendo poi una risposta superficiale del tipo "fai esercizi e usa questa crema", che potreste darmi tranquillamente voi... Comunque vi descrivo bene il mio caso: ho il frenulo leggermente corto e un po' di pelle in eccesso che tende lentamente a ricoprire il glande, ma nulla che possa darmi impedimento visto che in un attimo, manualmente, riesco a tirarlo fuori. Il vero problema è che io non posso sfiorare il glande scoperto, perchè mi provoca un grande dolore: non riesco nemmeno a passarci sopra il sapone... Quando mi lavo devo lasciar cadere una goccia di sapone sopra e strofinare con la pelle del pene. La causa è indubbiamente il fatto che il mio glande è coperto 24 ore su 24, a parte nei momenti in cui lo scopro volontariamente. Quindi posso dirvi pressochè con certezza che sono da escludere infezioni e quant'altro. Vorrei sapere se c'è un modo per poter ridurre questa grande sensibilità... Io sono omosessuale ma non riesco nè a penetrare, nè a ricevere del sesso orale: devo sempre mettere in preventivo, quando conosco una persona, il mio problema, per evitare poi che io debba spiegarglielo nel momento di intimità e ciò mi crea non pochi problemi relazionali.

L'altro disagio non indifferente sono i miei testicoli. Potrei definire anch'essi "ipersensibili", dal momento che non possono essere toccati, se non appena sfiorati, altrimenti mi danno dolore. Anche qui mi è capitato di avere partner che magari volevano "giocare" un po' con i miei testicoli per darmi piacere e si sono trovati davanti me che scatto e dico: "no guarda, non mi piace farmi toccare lì, mi da fastidio". Vi premetto che a 9 anni sono stato operato per una piccola torsione testicolare e prima di questo le mie "palline" sono state traumatizzate a dovere, perchè tendevano a salire e in più visite mi sono state riportate giù di forza causandomi un dolore fortissimo.

Comunque il mio problema fondamentale è il primo (e credo anche il più facilmente risolvibile, senza visita diretta). Spero che voi possiate darmi quantomeno una dritta... Poi se vedo che non serve a niente mi deciderò a farmi vedere... Cordiali saluti!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
ipersensiblità del glande non c' entra nulla con ipersensibilità dei testicoli. Varrebbe la pena di rivalutare correttamente le cose indagando i testicoli con eco scroto e vedendo per bene il glande, curandone l' igiene particolarmente con saponi dedicatyi (balanil gel, saugella uomo, genit plus), ovvere se non fosse il caso di circoncidere per portare glande allo scoperto ed eliminare la ipersensibilità Tutte queste opzioni devono essere necessariamente coordinate e validate da esperto andrologo cui fare riferimento de visu e non per via telematica.
[#2] dopo  


dal 2010
Grazie della sua risposta. Non intendevo dire che i due problemi fossero collegati! Comunque in caso di circoncisione, quanto tempo ci vorrebbe per far diventare il glande normalmente sensibile? Perchè ho paura che circoncidendo mi troverei in difficoltà con la vita di tutti i giorni,con i movimenti ordinari...
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non si preoccupi della contestualità delle due cose. L' idea della circoncisone è solo una idea e va valutata attentamente. Mal che vada in un paio di mesi si sistema tutto ed eventualmente vi sono trucchi (es spalmare il glande di vaselina) per proteggerlo dallo strinio quotidiano.
[#4] dopo  


dal 2010
La ringrazio vivamente per i suoi consigli. Un'ultima domanda: non vorrei sembrare stupido ma, avendo 19 anni e poichè preferirei inizialmente non dire niente ai miei genitori, potrei sapere il costo indicativo di una visita andrologica e quali sono all'incirca i tempi di attesa?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
una visita andr costa dagli 80 ai 130 euro, dipende da specialista a specialista. Poi sarebbe il caso di parlarne coi genitotori ad evitare imbarazzi che non vogliono dir nulla.