Utente 172XXX
salve,
ho 23 anni e sono stato sottoposto ad un intervento di circoncisione, causa fimosi serrata.
Subito dopo l'operazione ho notato un ematoma (si presenta sottoforma di "sacca") sottocutaneo subito sotto la sutura cioè subito sotto al glande nella parte sinistra del pene.
Allarmato mi sono recato la sera stessa dell'intervento in reparto di urologia e un altro chirurgo mi ha visitato, ha premuto questa sacca (causandomi dolori indescrivibili, anche perchè mi aveva avvisato che mi avrebbe fatto male) per spurgarla dal sangue e mi ha detto che comunque si riassorbe da solo l'ematoma.
La sacca è grande come metà glande all'incirca (bella grossa per intenderci). Io non un medico quindi non me ne intendo molto ma, dato che i punti di sutura fanno da "chiusura" per questa sacca da un lato, come fa tutto quel sangue a riassorbirsi da solo? non dovrebbe coagulare tra un po' di tempo e diventare una massa solida?

Poi, il chirurgo che mi ha operato mi ha prescritto dei lavaggi con BETADINE sapone e mi ha detto di coprire il pene con una garza sterile e BETADINE pomata. Il secondo chirurgo da cui sono stato per far esaminare la sacca invece, mi ha detto che BETADINE è troppo aggressivo e faccio meglio a non usarlo perchè rischierei di arrossare, seccare e quindi infiammare, tutto il pene peggiorando la situazione. Mi ha consigliato di lavare con acqua e al massimo sapone di marsiglia e basta anche perchè mi ha detto: "Il suo pene non deve mica essere una cosa che va tenuta sempre sterile!"; poi per il dolore al glande mi ha prescritto la pomata LUAN e mi ha detto che posso metterlo sulla garza con cui avvolgo il pene per diminuire il dolore e per far si che la garza non si attacchi al pene. Mi ha anche detto che posso metterla quante volte voglio.
Io ad ogni medicazione (circa 3 al giorno) metto un po' di pomata sulla garza e avvolgo sul pene anche perchè ho il glande così sensibile adesso che sento parecchio dolore se sfrega contro la garza. Faccio bene? La sto mettendo troppo spesso?
[specifico che mi sono operato da 4 giorni]

Cosa ne pensate? Il consiglio del secondo chirurgo è migliore del primo?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quella è una cosa che assolutamente vsita dal vivo per valutare. Continui con le medicazioni, con la pomata. E soprattutto non si allarmi, un ematoma è normale. La sensibilità si attuenerà pian piano.
[#2] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dottore.
Immagino che, visto che si parla di salute, voi consigliate sempre (ed è giustissimo) di farsi vedere dal proprio chirurgo o da un medico perchè da qui è tutto decisamente aleatorio.
Però, se posso permettermi, lei saprebbe darmi dei tempi entro i quali non è necessario preoccuparsi perchè il decorso prevede ematomi di questo tipo?
Perchè sul lato sinistro mi pare di ricordare la presenza di una grossa vena o arteria, e quindi è probabile che sia quella la causa.
Devo aspettare 2 giorni, 1 settimana, 1 mese....prima di prendere un appuntamento con l'urologo?

E poi, questo ematoma, dato che lei è del settore, penso che lo abbia riscontrato dopo delle operazioni; sa dirmi in media dopo quando tempo va via da solo? (sempre se è vero che se ne va da solo)
o se è una cosa che va tolta per farla scomparire?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Stia tranquillissimo, 3 settimane al massimo ed è un risordo. Lontano Lontano.
[#4] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille! speriamo che passi tutto entro i tempi indicati.
Menomale che esistete! Altrimenti si che sarebbe dura!

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La autorizzo a sputtanarmi se non passa. pardon è scappata. Tranquillo e faccia sapere se vuole.
[#6] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Beh, speriamo che non debba sputt______a!
Invece, volevo sapere quante volte al giorno posso mettere la pomata LUAN. Io, ogni volta che vado a mingere, cambio la garza, lo lavo con acqua (la verso sopra perchè non ce la faccio ancora a strofinarlo con le mani per pulirlo per bene) e poi cospargo una garza nuova con un sottile strato di luan e la avvolgo attorno al pene, mettendolo in posizione verticale nelle mutande.
Quindi, sono passati solo 4 giorni dall'operazione, io mi cambio la garza e rimetto il LUAN 4/5 volte ad dì.
E' troppo? Può causare effetti collaterali?
Il medico mi aveva detto: metta questa crema e via. Ma non mi ha specificato la posologia.
Infine, per quanto tempo/giorni la posso mettere?

Il fatto è che con questa pomata, oltre ad anestetizzare leggermente il pene e quindi farmi sentire molto meno fastidio, lubrifica la garza facendo in modo che non si attacci alla ferita.


Grazie anticipatamente per la risposta
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non si faccia troppi scrupoli, il pene è ben robusto.
[#8] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Un ulteriore delucidazione.
Ho due domane.
Ho letto che molte persone dicono che è stato consigliato di non bagnare per un po' di tempo il pene con acqua. Ma a me questa cosa sembra alquanto strana perchè per i lavaggi giornalieri, se non si usa acqua, cos'altro si dovrebbe usare?
A questo proposito, il dopo averlo lavato lo cerco di asciugare molto delicatamente ma è ovvio che non rimane perfettamente asciutto inoltre utilizzando il luan, rimane sempre umido e lubrificato il pene; è un problema questa cosa?
Poi, è necessario utilizzare pomate per la cicatrizzazione per evitare che rimangano anestetici segni nella zona della sutura??

[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non mi risulta che l' urina sia asciutta. Per cui lasci stare quello si dice e segua attentamente quanto detto dai colleghi. Ognuno ha i suoi metodi. Pomate comprese. Ma se chirurgicamente le cose son fatte bene va totto ok, pomate o non pomate.
[#10] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Grazie delle delucidazioni dottore!

Perdoni la mia petulanza, ma approfitto di Lei per chiederle ancora un parere.
Come già detto io utilizzo solo un po' di LUAN, dopo aver lavato il pene con acqua e un po' di sapone, per la lubrificazione delle garze e per avere sollievo grazie al blando effetto anestetico che ha.
Io non sto usando altro
Le mie quattro domande a cui terrei molto che rispondesse sono:

1)Può nascere un problema di infezioni batteriche non usando pomate come ad esempio il BETADINE GEL? è meglio utilizzarlo?

2)Posso continuare ad usare il LUAN tranquillamente 3/4 volte al giorno? E se si, c'è un tempo massimo?

3)E' consigliabile da parte sua utilizzare delle creme per favorire la cicatrizzazione? E se si, ora o dopo che sono caduti i punti?

4)Se il dolore è sopportabile, posso utilizzare SOLO garze sterili per avvolgere il pene e nient'altro? cioè niente LUAN, niente BETADINE, niente di niente?

Io penso che tra 3 o 4 giorni andrò nel reparto di Urologia per farmi fare un controllo, però nel frattempo, vorrei cortesemente sapere da Lei un parere.

Grazie mille.
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
legga quello che le ho risposto.
[#12] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Va, bene. Grazie!
Cercherò di preoccuparmi un po' di meno
[#13] dopo  
Utente 172XXX

Iscritto dal 2010
Salve dottore! Quest'oggi sono andato a farmi visitare all'ospedale per capire se l'edema e il rigonfiamento che a mio parere era esagerato era nel normale decorso postoperatorio. Il chirurgo che mi ha visitato ha detto che non andava bene e che mi erano saltati dei punti. Quindi FUOCO! mi ha rimesso 6 punti provocandomi un dolore esagerato soprattutto per praticare l'anestesia perchè il pene è ancora molto sensibile e reduce dall'intervento di circoncisione di 7 giorni fa.
Fatto sta che mi ha dato i punti, e mi ha detto che è stato un bene che mi sono andato a far visitare altrimenti sarebbe rimasta una brutta cicatrice e che comunque quell'edema non andava trattato con sufficienza (come ha fatto il chirurgo che mi ha visitato e mi aveva detto che era tutto ok).
Putroppo Le ho chiesto (al chirurgo) come mai su cose che dovrebbero essere OVVIE, ci sono dei pareri discordanti e la risposta ovviamente è stata: "eh lo so, dovrebbero dire tutti la stessa cosa".
Questa cosa veramente non la capisco!!!!!!!

Poi mi è stato detto che il betadine va più che bene e lo posso usare e mi ha messo anche una garza grassa attorno al pene nella zona dei punti perchè aiuta a cicatrizzare prima a suo dire.
La garza è stata messa avvolgendola al pene (non in modo troppo stretto) in modo da lasciare scoperto il glande per poter urinare. In tal modo mi ha detto che posso lasciare la garza anche per 1 giorno e mezzo. Secondo lei va bene? Il grasso della garza non crea un ambiente umido provocando una caduta dei punti in tempi troppo brevi?

Mi è stato detto che i punti probabilmente sono saltati perchè il rigonfiamento della pelle che copriva una zona cucita con i punti ha creato un ambiente troppo umido con la conseguente caduta prematura di essi.

Volevo solo informarla del mio decorso


Cordiali saluti!
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
mi spiace per l' avventura. Come dico: se la chirurgia è stata fatta bene nessun problema di pomate, pomatile e pomatelle. La circoncisone viene praticata da 2000 anni, e 2000 anni fa non c' erqano tante cose.