Utente 494XXX
Salve...dopo svariati incontri con medici volevo avere anche un vostro parere, il problema è il seguente: cira 40 giorni fa spostando del materiale pesante accusai una fitta nello scroto, al momento ignorai il fatto continuando a sforzarmi per i 2 giorni successivi, dopodichè iniziai ad avvertire tra scroto e ano un dolore che con il tempo è andato ad accentuarsi. Andai in ospedale spiegandogli il problema e mi dissero di stare a riposo e di fare una cira di antibiotici. Il dolore andò via relativamente per ritornare più intenso di prima. Allora ritornai in ospedale e questa volta mi feci visitare da un chiururgo che mi consigliò di fare una radiografia ischio pubica e una ecografia allo scroto e al perineo. I risultati furono negativi e cominciai a curarmi con iniezioni di flectadol da 1/g al giorno + 1 pillola desketo per 7 giorni. Il dolore si attenuava per poi ritornare, allora il dottore mi fece fare altri 7 giorni di cura, ma il risultato è sempre lo stesso. Attualmente prendo solo il desketo (lo devo prendere per 20 giorni) ma nonostante ciò non provo alcun beneficio. Ora dove sento dolore avverto anche dei leggeri spasmi (il dolore/bruciore si alterna tra scroto e ano)come se un nervo internamente si muovesse da solo e un prurito, (da premettere che il dolore scompare se sono disteso sul letto) mentre restando in piedi ritorna il dolore e in più mi si stancano le gambe avvertendo anche un dolore al coccige. Tutti questi particolari li ho fatti presente anche al medico di famiglia che purtroppo dice che sono le conseguenze di quel famoso strappo e che ci vuole tempo prima che si ristabilisca tutto...! A dire il vero io sto iniziando a preoccuparmi vista la persistenza del dolore anche se l'ecografia e la radiografia non abbiano evidenziato nulla di anomalo. Non pretendo una diagnosi, ma solo un modesto parere su come sia possibile che uno "strappo" possa causare tutti questi problemi!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,da questa postazione mediatica,ipotizzerei che lo scroto e gli organi in esso contenuti,non e' responsabile della sintomatologia riferita.
Approfondirei uno studio sul rachide lombo-sacrale.Cordialita'.
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
cario lettore,

come il dottor Izzo, mi sembra che i suoi sintomi non possano avere connessioni con organi testicolari o scrotali mentre l'ipotesi ortopedica o reumatologica sembrerebbe più consistente
Cari saluti
[#3] dopo  
Utente 494XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per le vostre esaudienti risposte.

Quindi potrebbe tutto riferirsi ad un problema ortopedico o di reumatologico!!! Il coccige mi fa male come così le gambe stando troppo alzato, facendo accentuare il dolore sial al coccige che scrotale, noto inoltre che durante il dolore ho minzione frequente...ee mi sento anche la pancia gonfia e un po dolorante.

Che esami consigliate di fare?

grazie per la vostra attenzione...