Utente 617XXX
Salve, sono un ragazzo di 24 anni. Porto i capelli di una lunghezza media, ma circa 7-8 anni fa, tagliandoli quasi a zero, notai di avere un paio di nei in testa. Non ho mai dato peso a questa cosa, e non ci ho più ripensato, anche perchè per condizioni estetiche (sono veramente brutto se mi raso i capelli), li ho sempre cortati di una media lunghezza. Premetto che non ho mai avuto alcun tipo di fastidio, nè lo provo ora, ma sò che così come andrebbero fatti controllare i nei sul corpo, a maggior ragione andrebbero controllati quelli in testa. Il disagio nel portare i capelli rasati però sarebbe troppo grande. Voi cosa consigliate? E' una cosa che posso evitare di fare? Oppure...esiste un metodo per controllarli senza rasarmi? Sono molto fobico e suscettibile, per cui confido nella vostra oculatezza nel rispondere.
Grazie mille.
Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Marco Spagnoletti
24% attività
0% attualità
12% socialità
LACCO AMENO (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
E' vero che i nevi (o "nei", come genericamente vengono detti) vanno controllati periodicamente, almeno una volta l'anno.
L'esame si chiama dermoscopia (o "nevoscopia") ed utilizza una serie di presidi di acquisizione d'immagine (ad epiluminescenza oppure a polarizzazione).
L'immagine relativa a tutti i nevi (la cosiddetta "mappa") viene poi studiata dettagliatamente dall'operatore (che deve essere uno specialista dermatologo esperto nella s
disciplina) che ne evidenzia caratteristiche ed eventuali atipie, relazionandole.
Non è vero, però che le i debba tagliare i capelli per fare la nevoscopia, nè che i nevi dei capelli debbano esssere controllati con maggiore attenzione rispetto ad altri.
Ogni nevo deve singolarmente essere esaminato dallo specialista dermatologo.
A sua disposizione per ogni eventualità,