Utente 176XXX
Buongiorno sono qui per avere un consulto medico un pò più approfondito. Tre anni fa curai i miei denti con delle otturazioni bianche, mentre li curavo sentivo sensibilità particolare su un incisivo , cosi il dentista mi consigliò di fare una ortopanoramica di cui ha diagnosticato:
Parodontopatia con retrazione dei setti interdentali , immagine calcifica periradicolare a carico del 4,6 ; disodontiasi del 3,8 ; lesioni verosimilmente cariose dell'1,6 e 1,5. Questa risale al 2008.Nel 2009 ho iniziato ad avere dolori al primo molare destro , con un conseguente ascesso e la perdita totale della piombatura. Cambiando dentista l'ultimo mi consigliò di fare una TAC per capire cosa poteva essere quell'immagine calcifica presente nella radiografia. Vedendo il dentista un pò perplesso iniziai ad avere paura, trascurandomi feci passare 5 mesi prima di fare la TAC.Fatta la TAC il dentista mi disse di estrarre il dente in quanto la cura canalare non avrebbe risolto il problema sottostante, cioè la presenza di quella pallina bianca al di sotto della radice del dente. Dimenticavo i risultati della TAC :
classe densitometrica D3 secondo Misch. Ridotto lo spessore corticale
reazione periapicale del primo molare inferiore a destra . La distanza tra cresta alveolare-canale mandibolare , cresta alveolare pavimento del seno mascellare, l'altezza di osso biodisponibile e lo spessore vestibolo linguale nelle eventuali sedi di impianto sono direttamente misurabili sulle ricostruzioni fornite.
Adesso il mio dentista mi ha consigliato una clinica specializzata in questi problemi dentali dicendomi di ricoverarmi per eseguire l'estrazione del dente. Sulla richiesta il dentista ha specificato che consigliava l'estrazione del dente a causa della presenza di una formazione NDD al di sotto del dente.
Oggi sono qui per capire : ma se ho fatto la TAC possibile che il dentista non sappia cosa sia quella formazione? devo preoccuparmi? è qualcosa di grave? come si potrebbe curare? ci possono essere conseguenze in futuro?
Ringrazio tutti ! Aspetto vostre notizie!
[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Da come la descrive dovrebbe trattarsi di una neoapposizione ossea a grande addensamento che va sotto il nome di cementoma. Se così è non è nulla di grave. Non ho capito se ha poi fatto la terapia canalare sul 46; se non l'ha fatta deve prima trattare endodonticamente il dente per eliminare il fastidio. Per quello che riguarda la formazione "bianca" la terrei sotto controllo con esami rx ogni 6 mesi.
In ogni caso la verifica radiologica soprattutto tramite TAC è dirimente.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
innanzitutto grazie per aver risposto! no io non ho fatto nessuna terapia canalare in quanto il dentista non mi assicura nessun risultato positivo in quanto il dente è compromesso. Mi scusi cosa vuol dire che la Tac è dirimente?
in più il dentista mi ha consigliato di ricoverarmi presso una clinica per togliere il dente e per verificare direttamente durante l'estrazione la natura di quella formazione sottostante. Perchè dovrei controllarla ogni sei mesi?
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Le ripeto che se la lesione si presenta così come Lei l'ha descritta non si deve assolutamente preoccupare; la TAC è dirimente in quanto dà chiari dettagli sulla lesione in questione e fa capire se bisogna preoccuparsi oppure no.
Per quanto riguarda il 46, il dente è compromesso in quanto distrutto coronalmente?
Saluti
[#4] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Cara Signora...stia molto tranquilla,

L'Odontoma, (il cementoma un odontoma costituito solo da cemento) è un tumore benigno
Badi che dire tumore è detto solo in senso latino di Tumor, ossia una formazione che aumenta di volume.

E' assolutamente benigno

Nasce dalla lamina embrionale da cui originano i denti.
Questa lamina a volte prolifera in modo abnorme dando origine agli Odontomi.

la diagnosi è clinica

e radiografica

Eventualmente istologica con una biopsia che quasi mai è necessari fare.

Lo si può lasciare dove è se è singolo e non aumenta di volume
o
se aumenta di volume o è multiplo, bisogna esciderlo chirurgicamente.

Ma è un intervento semplicissimo!

Cordiali saluti

[#5] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
grazie per le risposte.. ma io non so cosa sia quella formazione sottostante al dente.. il dentista mi ha detto di andare in questa clinica per togliere il dente e per verificare allo stesso tempo la formazione che c'è sotto.
secondo voi cosa potrebbe essere? un cementoma? o altro? il dentista non mi ha dato notizie specifiche.. ma sulla Tac sarebbe risultato nel caso in cui fosse stato un tumore o altro di preoccupante? sono davvero preoccupata ed ho tanta paura..
[#6] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
No!, non faccia assolutamente estrarre il dente per vedere cosa c'è sotto, ma scherziamo?

La diagnosi si fa senza estrarre il dente, se proprio clinicamente non si potesse si farebbe istologicamente con un prelievo bioptico che è una "£sciocchezza"!

Mi raccomando a questo punto senta un'altro parere ma il dente non va estratto!

Cari saluti
[#7] dopo  
Dr. Stefano Princivalle
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROVIGO (RO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
trattasi verosimilmente di cementoma o odontoma comunque di tumore benigno da non trattare se asintomatico ma semplicemente da tenere "sotto controllo" clinico ed rx grafico periodico.
cordilaita'
[#8] dopo  
Utente 176XXX

Iscritto dal 2010
allora cosa devo fare? il dentista mi ha detto che bisogna estrarlo... ma visto che si tratta di un primo molare poi come faccio a metterne un altro visto che sotto c'è il cementoma? non posso fare un impianto.. ma se curo il dente al cementoma non succederà nulla.. io non ho chiara la situazione.. sul da farsi.. quale sarebbe la cosa più opportuna da fare?
il dente dovrei toglierlo perchè è quasi distrutto me ne manca metà.. in più il dentista ha detto che è un dente già morto in quanto con l ascesso i nervi si sono autodistrutti quindi per questo dovrei estrarlo..
[#9] dopo  
172424

Cancellato nel 2010
Cambi dentista.

[#10] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Prima di farsi estrarre il dente senta un altro parere. Se si tratta di cementoma non è necessaria di certo l'estrazione, lo stesso dicasi x altre innumerevoli neoformazioni che potrebbero interessare il dente o la zona in questione.Se non sa a chi rivolgersi si faccia visitare presso la clinica universitaria a lei più vicina portando in visione l'OPT e la TAC che ha effettuato.
Cordiali saluti