Utente 361XXX
egregi dottori poche settimane fa ho fatto delle analisi del liquido seminale perchè riscontravo nello sperma dei grumi gelatinosi giallastri
spermiocoltura
carica batterica 600.000
germi comuni presenti
identificazione biochimica enterococco faecalis
miceti assenti
numero spermatozoi milioni/ml 4
concentrazione campione milioni 10
astinenza 4
volume 2,5
pH 8,2
colore avorio
aspetto limpido
viscosità nella norma
fluidificazione avvenuta < 30'
odore sui generis
cellule basse vie urinarie assenti
rbc assenti
detriti assenti
batteri numerosi
miceti assenti
trichomonas assente
agglutinati assenti
round cells 2,6
cellule spermatogenetiche 2,0
leucociti 0,6
spermiogramma
motilità 2 ora 4 ora
motilità lineare veloce a 51 45 9
motilità lineare lenta b 4 5 5
motilità lineare a+b 55 50 14
motilità non lineare c 5 6 6
immotilità d 40 44 80
spermiocitogramma
% forme tipiche 20
% forme atipiche 80
testa 46
collo - tratto intermedio 20
flagello 14
voglio sapere se c'è da preoccuparsi comunque andrò da un'androlo come mi ha consigliato il mio medico che mi ha detto di fare questi due esami grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro ragazzo,consiglio,innanzitutto,di ripetere lo spermiogramma presso un laboratorio specializzato.Infatti,con un valore così basso di spermatozoi non é possibile valutare seriamente la motilità e la morfologia spermatozoaria.Lo stato congestizio-infiammatorio oltre a determinare l'aumento della viscosità dello sperma,può significativamente modificare,in sede di valutazione,la conta spermatica.Non avendo altre notizie anamnestiche ed obiettive rimanderei qualsiesi valutazione successivamente alla visita andrologica.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
spero, per il futuro della Sua fertilità, che vi siano stati degli errori durante la ricopiatura del referto nell'allegato che ha inviato al Forum. L'esame del liquido seminale che acclude è contradditorio e del tutto inattendibile. Occorre certamente ripeterlo rpesso un Laboratorio più qualificato. Scelga quello di una Struttura Pubblica Universitaria od Ospedaliera della Sua città o regione.
Attendiamo nuove notizie in merito.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
ma c'è da preoccuparsi? non ho capito perchè l'esame è contradditorio
comunque vi posto le scan degli esami
http://img338.imageshack.us/my.php?image=img002tm6.jpg
http://img338.imageshack.us/my.php?image=img005uv0.jpg
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro ragazzo,ho preso visione dei referti seminali e Le ribadisco in toto ciò che Le ho consigliato in precededenza.Ripeta l'esame e si sottoponga ad un'attento controllo andrologico.
Ci faccia sapere
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ovviamente si, se la situazione seminale che si evidenzia dal referto inviato dovesse trovare ulteriori conferme, la Sua fertilità sarebbe notevolmente compromessa. Nell'esame allegato, a fronte di una severa oligozoospermia si apprezza una motilità entusiasmante degli spermatozoi, accanto ad una morfologia compromessa si ma non in maniera drammatica...la conta leucocitaria è nei limiti...Le hanno indicvato la ricerca solo dei germi comuni nel liquido seminale...insomma tutti fattori che, a mio parere, inficiano il risultato. Segua le indicazioni che Le ho dato nella precedente mail.
Mi tenga informato.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Concordo con il collega
[#7] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
egregi dottori ieri ho effettuato una visita andrologica e il dottore mi ha diagnosticato un'infezione riportata dall'esame postato in precedenza, il varicocele e ha notato che il frenulo è troppo sottile e mi ha consigliato di toglierlo con un piccolo intervento in anestesia locale
mi ha prescritto degli antibiotici precisamente il keraflox da prendere una al giorno per 15 giorni poi mi ha fatto prescrivere l'esame fsh e nuovamente una spermiocoltura e spermiogramma
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
si, tutto condivisibile in linea di massima. Ma, spero che sia stato informato: nel mese che precede l'esame del liquido seminale non vi deve essere stata, fra altre cose, assunzione di antibiotici. Se lo rammenti, pena la poca attendibilità dell'esame.
Sempre cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
si riferisce a tutti gli esami? cioe fsh, spermiocoltura e spermiogramma
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no. Il riferimento era al solo esame del liquido seminale. E' sconsigliato l'uso di farmaci, antibiotici in particolare. Anche eventuli rialzi termici (per esempio da influenza etc) vanno segnalati.
Sempre affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#11] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
quindi la spermiocoltura e lo spermiogramma cha andrò a fare dopo quanto tempo dall'assunzione degli antibiotici (keraflox) potrò farli?
[#12] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ALMENO 30 GIORNI DAL MOMENTO DELLA FINE DELLA TERAPIA ANTIBIOTICA.
Cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#13] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
scusate se sono un'pò scocciante ma volevo sapere l'uso degli antibiotici oltre ad alterare il valori della spermiocoltura e dello spermiogramma possono alterare anche l'esame fsh?
grazie della vostra disponibilità
[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
No, non direi proprio.
Saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#15] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
egregi dottori ho effettuato i seguenti esami: fsh, spermiogramma, spermiocoltura ed ecocolor doppler scrotale
per quanto riguarda quest'ultimo mi è stato diagnosticato un varicocele bilaterale
infine per quanto riguarda l'uso degli antibiotici precisamente il keraflox il medico mi ha detto che l'uso di questo farmaco non modificherà i valori degli esami qui sopra citati voi confermate?
in più il medico mi ha detto che dovrà operare sul frenulo perchè troppo corto vorrei sapere se dopo l'intervento avrò dei problemi
grazie anticipatamente
[#16] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,ci invii l'esito dello spermiogramma con coltura che ha ripetuto recentemente.Personalmente,se non ho fiducia dei dati relativi allo spermiogramma,ne ho ancora meno su quelli relativi alla spermiocltura.Aspetterei,quindi,ad iniziare lunghe ed inutili terapie antibiotiche.Ne parliamo,se vuole,dopo l'invio degli esami recenti.
Cordiali saluti
[#17] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no.
Qualsiasi assunzione di antibiotico andrebbe sospeso almeno 30 giorni prima di effettuare un esame del liquido seminale, cosi' come ovviamnete prima di eseguire una spermiocoltura.
Che posso dirLe senza scendere in imbarazzanti valutazioni? Direi che sarebbe il caso lei richiedesse un ulteriore e diverso consulto Andrologico, prima di trarre indebite conclusioni diagnostiche e/o terapeutiche.
Mi faccia sapere l'evoluzione della faccenda.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#18] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
io infatti ho chiesto al dottore se l'uso di questo antibiotico avrebbe modificato i valori degli esami ma lui mi ha detto che codesto antibiotico essendo un antibiotico per le infezioni alle vie urinarie non avrebbe modificato nulla anzi i valori sarebbero stati migliori visto il possibile debellamento dell'infezione grazie agli antibiotici
[#19] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
e allora a che serve fare la spermiocoltura? O l'antibiogramma? Basterebbe dare in ogni caso un antibiotico a larga copertura ed il gioco sarebbe fatto. Ma Lei non saprà mai se aveva o meno una infezione del liquido seminale, e quindi la diagnosi non è stata fatta.
Alla stessa maniera: che senso ha effettuare una urinocoltura dopo assunzione di antibiotici?
Lascerei perdere ogni ulteriore commento.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#20] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
caro dottore io ho postato un precedente esame in questo post e mi segnalava un'infiammazione ora ne sto facendo un'altro che a quanto pare dai vostri commenti è inutile
[#21] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei non può che seguire le informazioni che Le fornisce il Suo Medico di fiducia. Questo lo comprendo benissimo. Tuttavia ribadisco le mie risposte alle Sue domande.
Ancora cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#22] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
egregi dottori ecco il risultato degli esami
spermiocoltura e spermiogramma
http://img522.imageshack.us/my.php?image=img021al9.jpg
http://img516.imageshack.us/my.php?image=img022pj1.jpg
fsh
5.6 mUI
[#23] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
dopo aver letto i referti negli allegati che acclude, La invito, in tempi strettissimi, a contattare un Andrologo che possa seguirLa in maniera più coscenziosa e professionale. La Sua fertilità è notevolemnte compromessa. Non mi addentro nemmeno, per correttezza, nei commenti del caso...
Ci tenga informati se lo desidera, ma La invito a passare immediatamente dal "virtuale" del nostro Forum al "reale" ...
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#24] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
egregi dottori ho poco fa effettuato l'operazione al frenulo e ho da porvi una domanda: il dottore mi ha detto di fare degli sciacqui con euclorina precisamente una bustina in un litro d'acqua ma debbo iniziare la medicazione già domani mattina? poi il medico mi ha detto di non scoprire il glande sino a dopodomani quindi il mio dubbio è come faccio a medicare la ferita se non posso scoprire il glande?
[#25] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei ha perfettamente ragione. Come si può medicare una ferita dopo frenulotomia senza scoprire il glande? :) Lo chieda al Suo Chirurgo di fiducia :)
Spero che il Suo Andrologo non si sia limitato alla valutazione della patologia del frenulo, ma abbia considerato tutto l'insieme...
Ci tenga informati.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#26] dopo  
Utente 361XXX

Iscritto dal 2007
egregi dottori comunque dopo aver tolto la garza ho iniziato la medicazione e continuo a farla vi pongo una domanda è normale che anche dopo 7 giorni dall'intervento ho ancora delle piccole fuoriuscite di sangue?
[#27] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
no.
Ancora cordiali saluti
Prof. Giovanni MARTINO